Vite e marijuana potranno convivere a Napa?

Il dibattito si riacceso con la richiesta della Napa Valley Cannabis Association di inserire nelle consultazioni elettorali del marzo 2020 la questione della legalizzazione della coltivazione a scopo commerciale

I vigneti rappresentano il 99% delle entrate agricole della Napa County (il 65% di quelle di Sonoma), ma secondo qualcuno nella regione ci sarebbe abbastanza spazio anche per coltivare Marijuana.

Alla fine di maggio, la  Napa Valley Cannabis Association ha depositato presso l’ufficio elettorale della Contea 8.240 firme con la richiesta che la questione della coltivazione della cannabis sia oggetto di consultazione nel marzo del 2020. Nonostante in California sia oggi possibile il consumo di cannabis anche a scopo ricreativo, diversamente da altre contee dello stato della West Coast, a Napa non è consentita la coltivazione commerciale della marijuana.

Come si legge da più parti sulla stampa locale (si veda ad esempio il San Francisco Chronicle, il North Bay Business Journal o il Sonoma Index-Tribune) l’iniziativa trova però diversi oppositori, soprattutto tra i viticoltori e tra le associazioni di categoria, come ad esempio la Napa County Farm Bureau (NCFB), che raccoglie più di settecento tra agricoltori e allevatori della contea. Si teme, infatti, che la marijuana possa rubare terra ai vigneti e che la cannabis possa compromettere l’economia vinicola (vi sarebbero anche problemi legati alla manodopera, come avevamo raccontato qui). Si tenga però presente che la proposta di revisione della legge presentata dalla Cannabis Association aprirebbe alla coltivazione a marijuana su di un’estensione massima di un solo un acro per azienda (1 acro = 0,40 ha). Una superficie limitata quindi, che potrebbe però essere molto redditizia, visto che secondo quanto calcolato da Cannabis Benchmarks (società che si occupa di tracciare il mercato nordamericano della cannabis) un acro di terreno coltivato a marijuana a Napa potrebbe fruttare fino a 1,9 milioni di dollari all’anno, molto di più dell’uva, e l’uva di Napa è in assoluto la meglio pagata di tutti gli Stati Uniti (si veda qui).

FEB

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top