Vini fermi: le preferenze d’acquisto delle famiglie francesi

FranceAgriMer e Kantar Worldpanel hanno tracciato il mercato francese del vino tranquillo per consumo domestico: acquisti da parte dell’87,6% dei nuclei familiari con netta predilezione per i rossi e per gli AOC

 

FranceAgriMer ha recentemente pubblicato una ricerca riguardante i consumi casalinghi di vino tranquillo: Achats de vinstranquilles par les menage français pour leur consommation à domicile.

Il report è stato realizzato attraverso le elaborazioni dei dati di Kantar Worldpanel. Il campione statistico, rappresentativo della popolazione francese, ha compreso 12000 famiglie e l’analisi si riferisce agli acquisti effettuati per il consumo casalingo dal 3 gennaio a 2011 al 1 gennaio 2012.

 

Dai dati risulta che pressoché nell’87,6% dei nuclei familiari francesi è stato acquistato vino fermo per uso domestico nel 2011. Si conferma il trend di leggero calo percentuale del tasso di penetrazione: dello 0,9% rispetto al 2010 (-0,7% sul periodo 2008-2010); calo che si accompagna sia a quello del livello medio d’acquisto ora a 41,4 litri, -0,4% sul 2010 e – 2,2% sul periodo 2008-2010, sia a quello della frequenza d’acquisto, – 0,8% sul 2010 (con 15,2 atti d’acquisto registrati nel 2011) e – 2,3% sul periodo 2008-2010.

Cresce invece, anche se del solo 0,4% sul 2010 e del 0,1% sul 2008-2010, la quantità media di rifornimento per ogni atto d’acquisto, attestata ora a 2,72 litri.

 

Più consistente la crescita del prezzo medio d’acquisto per litro, nel 2011 a 3,17 euro: + 1,6% sull’anno 2010 e ben + 3% sui tre anni.

 

I vini rossi pesano in questo mercato per il 58%, i rosati per il 25% mentre i bianchi per il restante 17%.

 

Per categoria invece il 50% delle vendite in volume è di vini AOC, il 15% di vini IGP con indicazione del vitigno, il 13% di vini IGP standard, l’11% appartiene alla categoria VSIG francesi, mentre i vini stranieri contano per 8% e quelli VSIG provenienti dall’UE per il 3%.

 

Guardando alle fasce di prezzo scopriamo che quella che, in percentuale per volume, conta di più negli acquisti domestici è quella da 2,50 a 3,49 €/litro, 17,3% di questo mercato; segue per importanza la fascia tra i 3,50 e i 4,99 €/l, 15,9%. Il peso delle altre fasce è il seguente: -0,99 €/l – 7,8%; da 1 a 1,49 €/l – 12,4%; da 1,50 a 1,74€/l – 9,1%; da 1,75 a 1,79 €/l – 10,5%; da 2 a 2,49 €/l – 11,8%; + di 5 €/l – 15,2%.

 

 

 

Infine ecco qualche dato relativo ai luoghi di approvvigionamento. Il 64% degli acquisti di vino fermo da parte delle famiglie francesi avviene nei supermercati e ipermercati, il 19% negli hard discount, il 6% in negozi specializzati (enoteche), il 4% in cantina (vendita diretta) mentre il restante 7% in altri esercizi commerciali.  

 

FEB

 

 

Sezione: Dai Mercati. Tag: AOC, consumi Francia, FranceAgriMer, Kantar Worldpanel e spesa famiglie francesi. Area Geografica: Francia. Categorie News Corriere: Consumi e Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Top