Spumanti, valore degli scambi a 5,5 miliardi di dollari

Un'inarrivabile Francia, che pur in calo fa ancora oltre la metà del mercato. Ma l'Italia cresce bene, soprattutto a volumi, dove grazie al Prosecco dal 2010 è leader mondiale: 185 milioni di litri e una crescita in poco meno di dieci anni del 9%

Il commercio mondiale degli spumanti vale un giro d’affari di 5,5 miliardi di dollari. Affari per la stragrande maggioranza fatti dai francesi, che grazie agli Champagne governano quasi il 60% del totale. Francesi che però nel corso dell’ultimo quadriennio hanno sperimentato una flessione sulla colonna dei valori, valutabile attorno al 3% (misurata come Cagr, tasso di crescita composto annuo). La flessione delle etichette d’Oltralpe tira giù anche la performance generale, che sul periodo 2008/12 vede una flessione del 2% (tra 2012 e 2011 invece il dato – secondo le stime effettuate dal nostro giornale – è stabile).

L’Italia invece tiene salda la seconda piazza a valori, portandosi a casa un incremento di lungo periodo del 4%, mentre i Cava spagnoli, pur in crescita nell’ultimo anno, alla distanza archiviano un -3%. Bene invece la spumantistica tedesca (+6%) e quella statunitense (+15%), ma qui i valori assoluti incominciano ad assumere dimensioni abbastanza ridotte.

 

spumanti prosecco export scambi mondiali mondo

Nota: dati 2012 dei Paesi citati definitivi, dato totale stima, non essendo ancora disponibili i dati di tutti i Paesi

 

Sui quattro anni, la Francia registra un alleggerimento del suo peso rispetto al totale scambi: nel 2008 stava a ridosso del 60%, nel 2012 i punti persi sono quindi 2. Punti guadagnati dall’Italia, che passa dall’11,5% al 15%, mentre la Spagna è praticamente immobile al 10%, dopo aver sperimentato un balzo all’11% nel 2009. Impalpabile il ruolo degli altri Paesi, dall’Australia agli Usa, passando per Ucraina e Moldova, grandi fornitori di bollicine sul mercato russo.

spumanti prosecco export scambi mondiali mondo

 

Infine uno sguardo all’andamento a volumi, dove il nostro Paese, grazie anche al consolidamento del fenomeno Prosecco, vede un’accelerazione poderosa delle esportazioni a partire dal 2010, con il raggiungimento del primato assoluto, davanti a Spagna e Francia. I volumi globali spediti dall’Italia nel mondo si attestano oggi a 185 milioni di litri, equivalenti a un balzo del 9% annuo dal 2003 al 2012. Se gli sparkling italiani fossero una blue chip, si sarebbe guadagnato bene investendovi.

 

spumanti prosecco export scambi mondiali mondo

Fonte: elaborazioni Corriere Vinicolo su dati istituti nazionali di statistica, dogane e Istat per l’Italia
Nota: dalla lista dei Paesi è stata esclusa Singapore, che riveste un ruolo di riesportatore netto verso il continente asiatico.

 

 

Sezione: Dai Mercati. Tag: 2012, commercio, export, prosecco, scambi e spumanti. Area Geografica: Afghanistan, Africa, Ajerbaijan, Albania, Altri paesi d'Europa, Andorra, Antigua e Barbuda, Arabia Saudita, Argentina, Armenia, Asia, Australia, Austria, Azerbaigian, Bahamas, Bahrain, Bangladesh, Barbados, Belgio, Belize, Bhutan, Bielorussia, Bolivia, Bosnia-Erzegovina, Brasile, Brunei Darussalam, Bulgaria, Burma, Cambogia, Canada, Centro America, Cile, Cina, Cipro, Colombia, Corea del Sud, Costa Rica, Croazia, Cuba, Danimarca, Dominica, Ecuador, El Salvador, Estonia, Filippine, Finlandia, Francia, Georgia, Georgia del Sud, Germania, Ghana, Giamaica, Giappone, Giordania, Grecia, Grenada, Guatemala, Guiana Francese, Guyana, Haiti, Honduras, Hong Kong, India, Indonesia, Iran, Iraq, Irlanda, Islanda, Isole Falkland, Israele, Italia, Kazakhstan, Korea Nord, Kuwait, Lao, Lettonia, Libano, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malesia, Malta, Messico, Moldova, Monaco, Mongolia, Montenegro, Nepal, Nicaragua, Nord America, Norvegia, Nuova Zelanda, Oceania, Oman, Paesi Bassi, Pakistan, Palestina, Panama, Paraguay, Perù, Polonia, Portogallo, Quatar, Regno Unito, Repubblica ceca, Repubblica Dominicana, Romania, Russia, Saint Kitts e Nevis, Saint Vincent e Grenadine, San Marino, Santa Lucia, Serbia, Singapore, Siria, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Sri Lanka, Sud America, Sudafrica, Suriname, Svezia, Svizzera, Taiwan, Tajikistan, Timor Leste, Trinidad e Tobago, Turchia, Turkmenistan, Ucraina, Ungheria, Uruguay, USA, Uzbekistan, Venezuela, Vietnam e Yemen. Categorie News Corriere: Consumi, Mercati e Statistica.

Related posts

Commenta questo articolo

Top