Spagna, boom d’importazioni di sfuso nel primo semestre

Tra gennaio e giugno l’acquisto oltreconfine di vino in cisterna si è incrementato del 79%. Crescono anche l’imbottigliato fermo (+19%) e gli spumanti (+21%), con il Prosecco davanti allo Champagne e l’Italia ora primo fornitore di questa categoria. Calo generale dei prezzi

Secondo i dati statistici dell’Observatorio Español del Mercado del Vino (OEMV), che riportiamo attraverso la La Semana Vitivinícola, nostro partner editoriale, le importazioni spagnole di vino sono cresciute in modo consistente nel primo semestre di quest’anno.

Se, infatti, nei primi sei mesi del 2015 erano stati importati in Spagna 218mila ettolitri di vino, tra gennaio e giugno 2016 il volume delle importazioni ha raggiunto 300mila ettolitri (+37,6%). Crescita, seppur minore, nel valore delle importazioni: +9,9% fino a 80,5 milioni di euro, per il fatto che la più grande parte delle acquisizioni avvenute nel semestre è costituita da vino sfuso (il prezzo medio di acquisto è, infatti, calato del 20,1% fino a 2,68€/litro).

Nel dettaglio, le importazioni di vino fermo sfuso hanno raggiunto il volume di 139.791 ettolitri (+79,3%), per un valore di 7,184 milioni di euro (+40,1%), e un prezzo medio di 0,51€/litro (-21,9%); quelle di vino fermo imbottigliato hanno invece totalizzato 75.299 ettolitri (+19,3%), per un valore di 25,7 milioni di euro (+8,3%), e un prezzo medio in calo del 9,2% fino a 3,41€/litro.

Le importazioni di spumante sono invece cresciute in volume del 21,2%, fino a 45.433 ettolitri e in valore dell’8,8%, per 39,2 milioni di euro; in calo anche in questo caso il prezzo medio (10,2% fino a 8,63€/l.).

Grazie soprattutto al Prosecco, le cui importazioni hanno superato quelle di Champagne, l’Italia è ora il primo fornitore della Spagna di vino spumante sia per volume che per valore, seguita dalla Francia nel fatturato e dal Portogallo nelle quantità.

In generale, considerando quindi anche altri prodotti vitivinicolo quali vino aromatizzato, mosto, aceto, vino per la produzione di liquore e vino de aguja, le importazioni spagnole di vino del primo semestre 2016 hanno raggiunto il volume di 543.832 ettolitri (+43,3%), il valore di 115 milioni di euro (+24%); il prezzo medio tra tutti i prodotti vitivinicoli importati è stato di 2,12 €/l, cioè il 16,4% in meno rispetto al primo semestre 2016.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: champagne, imbottigliato, La Semana Vitivinicola, OeMV, prosecco, sevi, sfuso e spumante. Area Geografica: Spagna. Categorie News Corriere: Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top