Nuova governance per Mondodelvino

Vera e propria innovazione nel mondo del vino in Italia, perché prevede l’adozione di un sistema duale costituito da un Consiglio di Sorveglianza e un Consiglio di Gestione

Consiglio_di_gestione

Il 28 giugno scorso ha segnato la data di un nuovo evento importante per la storia di Mondodelvino Spa, il Gruppo fondato nel 1991 da Alfeo Martini insieme ai due soci Roger Gabb e Christoph Mack: il passaggio generazionale da Martini al nuovo team manageriale. La nuova governance di Mondodelvino Spa è una vera e propria innovazione nel mondo del vino in Italia, perché prevede l’adozione di un sistema duale costituito da un Consiglio di Sorveglianza, i cui componenti sono Alfeo Martini, Giorgio Rubini, Christoph Mack e Roger Gabb, e un Consiglio di Gestione, con a capo Marco Martini, Davide Zondini, responsabile amministrazione e finanza, e i Consiglieri Delegati Scipione Giuliani, responsabile enologia e acquisti, Gaetane Carron, responsabile enologia e cantina, Luigi Bersano, responsabile commerciale, ed Enrico Gobino, responsabile marketing.

Il Consiglio di Gestione che governerà ogni attività aziendale di tutte le singole Società controllate dalla Mondodelvino avrà l’onere/onore di tracciare le strategie di medio e lungo periodo del Gruppo, riportando al Consiglio di Sorveglianza. Questo tipo di organizzazione nasce dalla necessità di ereditare la leadership carismatica di Alfeo, trasformandola in una dirigenza condivisa e partecipativa.

“Il futuro non riguarda solo crescita e desiderio di risultato, ma soprattutto la volontà di perseguire il modello di sostenibilità sociale, ambientale ed economica delle nostre imprese” scrive Marco Martini nel suo primo comunicato in veste di Presidente del Consiglio di Gestione.

Come obiettivi a medio termine il Gruppo, che conta 8 aziende in Italia e 5 controllate estere, si pone di continuare la crescita con una presenza diretta in Italia e nei mercati emergenti, un potenziamento delle capacità produttive ed un innalzamento degli standard certificativi, non solo in ambito di gestione ambientale ma anche etico-sociale.

Nella foto, il Consiglio di Gestione. Da sinistra: Davide Zondini, Luigi Bersano, Enrico Gobino, Scipione Giuliani, Gaetane Carron e Marco Martini

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top