L’IG Napa Valley sarà tutelata anche dopo la Brexit

Importante risultato ottenuto dalla Napa Valley Vintners come garanzia per i consumatori del Regno Unito e a salvaguardia degli interessi commerciali dei produttori californiani

Quando il prossimo 29 marzo il Regno Unito uscirà definitivamente dall’UE, il marchio ‘Napa Valley’ continuerà a esservi riconosciuto, a beneficio dei consumatori del paese e a salvaguardia degli interessi commerciali delle cantine californiane.

L’ha comunicato la Napa Valley Vintners (NVV) in una nota dei giorni scorsi. Si tratta del più recente risultato di tutela internazionale di questa dell’indicazione geografica ottenuto dall’associazione no profit che raccoglie 550 produttori di vino della California.

Il Certification Mark “Napa Valley” è riconosciuto e protetto in Europa già dal 2007 ma, vista l’imminente Brexit, la NVV ha deciso di impegnarsi in questa nuova misura proattiva. Lo stesso marchio d’indicazione geografica è stato il primo a essere riconosciuto – sempre grazie all’impegno dell’associazione californiana che se ne occupa dagli anni ottanta del secolo scorso – nelle Repubblica Popolare Cinese nel 2012 e più di recente, nel 2016, anche in Corea e Singapore (ne avevamo parlato qui).

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: Brexit, Denominazioni, Napa Valley, Napa Valley Vintners e NVV. Area Geografica: Regno Unito e USA. Categorie News Corriere: Denominazioni e Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top