La Brexit allontanerà dall’UK il focus dei fornitori europei

Secondo Rabobank, i produttori comunitari di vino potrebbero d’ora in poi indirizzare maggiormente i loro sforzi commerciali ai mercati di Cina e Stati Uniti

Rababank, fornitore di servizi finanziari e banca cooperativa particolarmente attiva nel settore alimentare e nella sua analisi, ha rilasciato nella seconda settimana di luglio un rapporto che riporta alcune considerazioni riguardo gli scenari che il voto  favorevole dei cittadini della Gran Bretagna all’uscita dall’UE apre nel settore delle bevande alcoliche.

Secondo Rabobank le implicazioni saranno importanti, soprattutto considerando il ruolo dell’UK nel mercato internazionale del beverage: è tra i primi importatori di vino dall’area comunitaria (in particolare da Francia, Italia e dalla Spagna), oltre ad essere tra i primi fornitori internazionali ad esempio di scotch whisky.

In particolare il gruppo olandese pone la sua attenzione sul fatto che, nel lungo termine, l’attitudine dei fornitori comunitaria nei confronti del mercato UK potrebbe cambiare.

Con l’abbandono del mercato comunitario di libero scambio, infatti, i produttori europei potrebbero spostare il loro focus commerciale dall’UK verso altre destinazioni, indirizzando maggiormente i loro sforzi nella ricerca di nuovi sbocchi commerciali nei mercati di Cina e Stati Uniti.

Inoltre la marcata svalutazione della sterlina porterà a immediati cambiamenti nei flussi commerciali da e verso la Gran Bretagna.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: beverage, Brexit e rabobank. Area Geografica: Regno Unito. Categorie News Corriere: Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top