Importazioni mondiali di vino: 31 miliardi di euro in un anno (+3%)

Nei 12 mesi a settembre scambi per 102,8 milioni di ettolitri (-1,8%) secondo l’ultima analisi dell’OeMV. USA, Regno Unito e Germania i primi tre compratori per valore. Tedeschi davanti a tutti per volume

Nell’anno chiusosi lo scorso settembre, le importazioni mondiali di vino hanno raggiunto il valore di 30,96 miliardi di euro (+3%, ovvero +895 milioni di euro) e un volume di 102,8 milioni di ettolitri (-1,8%, corrispondenti a una perdita di 1,85 milioni di ettolitri), scambiati a un prezzo medio di 3,01 €/l (+5% ovvero +14 centesimi di euro).

Questi e i seguenti dati nel report “Principales importadores mundiales de vino” dell’Observatorio español del mercado del vino (OeMV) recentemente pubblicato.

Il calo degli scambi in volume è diretta conseguenza soprattutto di una contrazione del mercato del vino sfuso.

Primo compratore mondiale di vino in termini di fatturato sono gli Stati Uniti con una spesa di 5,207 miliardi di euro (-1,6%); seguono Regno Unito (3,634 miliardi di euro), Germania (2,639 miliardi di euro; la Germania è il primo compratore mondiale in volume, avendo importato nei dodici mesi a settembre 14,8 milioni di ettolitri di vino; -1,1% vs periodo precedente), Cina (2,536 miliardi di euro), Canada, Giappone, Olanda, Svizzera, Belgio, Francia (965 milioni di euro), Russia, Svezia e Danimarca.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: importazioni e OeMV. Area Geografica: Mondo. Categorie News Corriere: Mercati e Statistica.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top