Delicato vs Treasury Wine per un’audace etichetta

Il marchio emBrazen, lanciato dal gruppo australiano per celebrare tre donne coraggiose - Celia Cruz, Joséphine Baker e Nellie Bly - sarebbe troppo simile a Brazin, storico brand della “famiglia del vino” californiano

La nota casa vinicola californiana, Delicato Family Vineyards ha intentato a fine settembre una causa per violazione della proprietà intellettuale contro il gruppo australiano del vino Treasury Wine Estate, presso la U.S. District Court del distretto nord della California (ne ha parlato Wine Business).

Oggetto del contenzioso l’etichetta emBrazen, lanciata da Treasury Wine quest’estate, per celebrare tre importanti e “audaci” donne del passato: la cantante di origini cubane naturalizzata americana Celia Cruz (1925-2003), simbolo della musica latina del secolo scorso, Joséphine Baker (1906-1975), anch’essa cantante e artista ma anche agente segreto e protagonista prima della resistenza in Francia e poi attivista per i diritti civili nel dopoguerra, e  la giornalista ed esploratrice americana Nellie Bly (1864 – 1922).

Secondo i legali di Delicato, il marchio emBrazen sarebbe troppo simile, e causa di confusione tra i consumatori, a Brazin, utilizzato con successo fin dal 2010 dalla casa vinicola californiana.

FEB

 

Sezione: Dai Mercati. Tag: Brazin, Delicato Family Vineyard, emBrazen, etichette e treasury wine estates. Area Geografica: Australia e USA. Categorie News Corriere: Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top