Collezionisti a caccia di vino tedesco

Nell’ultima asta londinese di Sotheby’s, accanto al sempre presente vino di Borgogna, ci sono il Riesling di Mosel e l’Eiswein, battuti a prezzi inferiori ma sempre più richiesti

Alla grande richiesta e ai prezzi astronomici raggiunti da lotti di vino di Borgogna e di Bordeaux nelle aste londinesi siamo pressoché abituati, quasi a dire che sei bottiglie di Romanée-Conti del 1993 e sei magnum di Petrus battute rispettivamente per 54.050 e 32.900 sterline all’ultima asta di Sotheby’s, quasi non fanno notizia. Diverso e nuovo è invece l’interesse dimostrato da collezionisti e facoltosi consumatori per i vini tedeschi. Come raccontato da The Drink Business – che riporta quanto affermato da Stephen Mould, responsabile europeo del dipartimento vino di Sotheby’s – vi è oggi una crescente domanda di vino tedesco. Un lotto composto di sei bottiglie di Scharzhofberger Riesling Auslese del produttore di Mosel Egon Müller è stato recentemente battuto per oltre mille sterline, mentre un altro lotto di Eiswein del produttore Schlossgut Diel di Rümmelsheim ha superato le quattrocento sterline.

FEB

 

Sezione: Dai Mercati. Tag: aste, eiswein, riesling e Sotheby's. Area Geografica: Germania e Regno Unito. Categorie News Corriere: Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top