Champagne: confermata la diminuzione delle vendite 2013

Nonostante un dicembre al +8% il mercato cala per il secondo anno consecutivo: totalizzate 304 milioni di bottiglie; crescono però i consumi extra UE

Il Comité Interprofessionnel du Vin de Champagne ha confermato il calo delle vendite 2013  già in precedenza previsto. Nonostante un dicembre positivo (+8% nei volumi rispetto allo stesso mese dell’anno precedente), complici le festività natalizie, si sono totalizzati circa 304 milioni di bottiglie: -1,5% in volume rispetto al 2013. Si sottolinea che i dati del CIVC sono meno negativi di quanto era stato previsto da alcuni esperti di settore sentiti nelle scorse settimane da Reuters (ne abbiamo parlato qui): questi avevano infatti preannunciato un possibile calo tra il 3% e i 4% ed il pericoloso non superamento della soglia “psicologicamente importante” di 300 milioni di bottiglie.

Le vendite sono in generale diminuite nell’Unione Europea, in Francia del 2,3% (per un totale di 167 milioni di bottiglie), ma sono cresciute del 3,2% nelle destinazioni extra UE, per totale raggiunto di 63 milioni di bottiglie.

In valore, sempre secondo i dati CIVC, il calo sul 2012 è stato del 3% per un totale di 4,3 miliardi di euro, valore al quinto posto tra i più alti registrati negli anni.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: CIVC e vendite champagne. Area Geografica: Mondo. Categorie News Corriere: Consumi e Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Top