Castello della Sala, porte aperte al pubblico per sostenere il territorio

Il ricavato sarà devoluto da Marchesi Antinori al Comune di Orvieto che gestirà il contributo per riparare i danni causati dalla violenta alluvione del 12 Novembre 2012. Fino al 6 gennaio

Fino al 6 gennaio 2013 Marchesi Antinori apre eccezionalmente le porte della tenuta umbra di Castello della Sala, normalmente chiusa al pubblico.

L’intero ricavato sarà devoluto al Comune di Orvieto, che utilizzerà i fondi per riparare i danni causati dalla violenta alluvione del 12 novembre scorso. “Vogliamo dare il nostro contributo per aiutare una terra che vive un momento di difficoltà, – dice Renzo Cotarella, amministratore delegato di Marchesi Antinori – un territorio che amiamo profondamente e grazie al quale produciamo vini di grande carattere.”

 

Castello della Sala, situato a pochi chilometri dalla storica città di Orvieto, è la tappa da non perdere durante un weekend in Umbria tra gusto e arte, attraverso una terra affascinante ricca di cultura ed eccellenze enogastronomiche. Castello della Sala è infatti una fortezza medievale che sorge su un promontorio dell’Appennino umbro, al confine con la Toscana. La tenuta si estende su una superficie totale di 500 ettari, di cui 140 a vigna, mentre circa 8 ettari sono ricoperti da ulivi per la produzione di olio extravergine di oliva.

Nella Tenuta si producono alcuni tra i vini più rappresentativi del territorio: Bramito del Cervo Umbria Igt, Conte della Vipera Umbria Igt, San Giovanni della Sala Orvieto Doc Classico Superiore, Pinot Nero Umbria Igt, Muffato della Sala Umbria Igt e Cervaro della Sala Umbria Igt.

 

Sezione: Dalle Aziende. Tag: castello alla sala, marchesi antinori e solidarietà. Area Geografica: Italia e Umbria. Categorie News Corriere: Aziende.

Related posts

Commenta questo articolo

Top