Bordeaux, il 2018 è andato in rosso

Calo del volume delle esportazioni (-14%) e delle vendite nella GDO francese, sia in volume (-24%) che in valore (-27%). Pesa il cattivo raccolto 2017 e la minor sete della Cina. Bene l’UK

Il 2018 non è stato un anno positivo per il vino di Bordeaux. Come dichiarato nei giorni scorsi da Allan Sichel, Presidente del Conseil interprofessionnel du vin de Bordeaux (CIVB), le esportazioni dalla regione vinicola francese sono calate del 14% fino a 1,9 milioni di ettolitri, generando un fatturato di 2,09 miliardi di euro (+3%).

Come riportato dalla testata vinicola francese Vitisphere, anche la gdo ha visto una diminuzione del mercato dei vini di Bordeaux, con le vendite calate del 12% nel volume (fino a 1,08 milioni di ettolitri) e del 7% in valore, per un fatturato complessivo di 837 milioni di euro nei supermercati e ipermercati francesi.

Oltre alla minor disponibilità data dallo scarso raccolto 2017, ad amplificare la perdita nel volume delle esportazioni vi è stata la minor richiesta da parte della Cina, uno dei più importanti mercati mondiali per i produttori della regione della Gironda. Le spedizioni verso questa destinazioni hanno, infatti, totalizzato nel 2018 un valore di 436.000 hl, per una perdita del 31% vs 2017 e un fatturato di 311 milioni di euro (-22%), una scivolata che fa di Hong Kong (ancora una volta) il più importante mercato del Bordeaux per valore, con un fatturato 2018 di 327 milioni di euro (+3%) e un volume di 77.000 hl (-4%).

Un dato positivo per il mercato bordolese 2018 si legge invece sulla rivista britannica Drinks Retailing News, Il valore delle spedizioni dei vini di Bordeaux verso il Regno Unito è cresciuto del 15% vs 2017 e l’UK è anche la prima destinazione al mondo dei vini di bianchi prodotti di Bordeaux.

FEB

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top