Vino ipoallergenico per essere più competitivi

Il governo canadese ha finanziato una ricerca che mira a risolvere i problemi di intolleranza e allergia al vino. Ne soffrono il 30% dei bevitori

 

Presso il Centro di Ricerca sul Vino dell’Università della British Columbia è in corso uno studio che mira a risolvere i problemi derivanti dall’intolleranza al vino.

La ricerca è stata finanziata dal governo canadese attraverso la Canada Foundation for Innovation (CFI) allo scopo di implementare conoscenze scientifiche strategiche utili alla competitività dei vini canadesi. Problemi derivanti da alcuni dei composti presenti nel vino colpirebbero infatti circa il 30% dei bevitori.

Il team di ricercatori, guidati dal professor Hennie van Vuuren direttore del UBC’s Wine Research Centre, ha creato un ceppo di lievito, ora in fase di sperimentazione su alcuni prodottti canadesi e statunitensi, che consentirebbe di creare vino ipoallergenico.

Allo scopo di creare conoscenze utili ai viticoltori, lo stesso centro di ricerca sta lavorando al sequenziamento del genoma di alcune varietà di Chardonnay.

FEB

 

Sezione: Dai Mercati. Tag: allergia, intolleranza, salute e vino ipoallergenico. Area Geografica: Canada. Categorie News Corriere: Enologia, Vino e salute e Viticoltura.

Related posts

Commenta questo articolo

Top