uve2k.Blue: la soluzione Maxidata anche per la dematerializzazione registri

Semplice, funzionale, specifico e competitivo è inoltre predisposto per l’utilizzo sul Cloud per sfruttarne le funzionalità e la completezza ovunque ci si trovi e da qualsiasi Tablet/PC Windows con la sicurezza del salvataggio automatico dei dati

Uve2k_Blue1

 

 

La nostra società è accreditata alla sperimentazione in Commissione Tecnica con ICQRF e lavora già da mesi su quelle che potranno/dovranno essere le specifiche di trasmissione in collaborazione con i referenti tecnici del MIPAAF (Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali).
In merito a questo grande progetto di taglio della burocrazia previsto dal piano “Agricoltura 2.0” alcuni passi sono già stati compiuti e ci hanno visto in prima linea sul tema dei registri telematici: a luglio ad esempio, dopo l’attivazione del servizio di accesso al sistema SIAN (Sistema Informativo Agricolo Nazionale) per l’inizio della fase sperimentale della dematerializzazione, abbiamo eseguito con successo le prime prove di trasmissione dati verso il portale ed ora siamo in attesa di un ulteriori istruzioni per il proseguimento ed il completamento dei vari test necessari.

Per accompagnare quindi le aziende vinicole nella futura dematerializzazione dei registri di cantina, Maxidata propone il software uve2k.Blue: semplice, funzionale, specifico e competitivo è inoltre predisposto per l’utilizzo sul Cloud (utilizzabile anche su Azure, la piattaforma Cloud Microsoft aperta e flessibile) per sfruttarne le funzionalità e la completezza ovunque ci si trovi e da qualsiasi Tablet/PC Windows con la sicurezza del servizio di salvataggio automatico dei dati.

Modulare ed espandibile anche alla vinificazione con la soluzione VIN2k (registro arricchimenti, gestione conferimenti, scelte vendemmiali, etc.) ed alla gestione tecnica di cantina (vasche), uve2k.blue è adatto alle esigenze di ogni azienda di qualsiasi dimensione. Veloce da imparare ed utilizzabile in completa autonomia è lo strumento prezioso per rendere il lavoro di cantina pratico e senza ripetizioni, grazie anche alla presenza di procedure mirate (wizard) che facilitano l’inserimento delle operazioni più comunemente utilizzate quali imbottigliamenti, travasi/coacervi, certificati di idoneità, gestione fascette ed altro ancora.
Le informazioni sono tutte integrate e ridistribuite, dall’emissione dei documenti di accompagnamento e vendita ai registri di cantina (commercializzazione, imbottigliamento, frizzanti e spumanti).Le aziende che utilizzano uve2k.Blue e si avvalgono poi di consulenti enologi/associazioni che adottano le procedure Maxidata uvemk (multiaziendali), possono effettuare un passaggio di dati da/verso lo studio di consulenza per un aiuto nel lavoro di controllo dei registri stessi.

Nonostante il decreto D.M. 293 del 20 Marzo 2015 preveda comunque la trasmissione sul portale SIAN di un unico registro dematerializzato che raggrupperà tutte le operazioni di cantina in ordine cronologico, le aziende che attualmente preparano già i registri di cantina (registri meccanografici) attraverso i nostri programmi specifici, potranno gestire i registri dematerializzati rispettando la normativa prevista.

Con uve2k.blue è semplice inoltre gestire le condizioni di vendita dei propri clienti: il programma memorizza prezzi, sconti, quantità vendute, riproponendoli nelle consegne successive per ciascun cliente. In funzione delle operazioni svolte, le giacenze del magazzino vini sfusi/imbottigliati e del magazzino componenti (bottiglie, tappi, etichette, etc.), la tracciabilità fino alle statistiche e cruscotti aziendali sono sempre aggiornati in automatico.
Nato per evolversi con le nuove tecnologie, uve2k.Blue sarà in linea con le nuove disposizioni legislative.

Per ulteriori informazioni:

www.maxidata.it

maxidata_new

 

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top