Usa: un altro anno all’insegna della premiumisation

Consuntivo off-premise 2015: totale vendite vini fermi a 13 miliardi di dollari (+6%). Bene l’Italia (+8%), boom per la Nuova Zelanda. Prezzi in generale aumento, con le fasce sopra i 9 dollari in fortissima crescita

usa liquor 2

Anteprima dello speciale Usa in uscita sul Corriere Vinicolo n. 9 del 14 marzo 2016

Il 2015 sancisce ancora una crescita per il mercato americano. La fotografia del segmento off-premise, monitorato da Nielsen (circa il 65% del totale liquor, groceries e convenient stores), restituisce un valore balzato sopra i 13 miliardi di dollari, per un volume di 160 milioni di casse. Equivalenti a una crescita annua rispettivamente del 6% e del 2%, per prezzi medi che hanno guadagnato il 3%, sopra i 9,20 dollari per litro.

 

 

Cresce di più quindi il valore del venduto, e questo è un fenomeno che il nostro giornale ha puntualmente radiografato l’anno passato, quando analizzammo le sfaccettature della cosiddetta new-premiumisation: la tendenza in atto tra i consumatori all’acquisto di prodotti di livello di prezzo superiore, che sta premiando i price point sopra i 9 dollari per bottiglia e penalizzando tutto quello che sta sotto. Un mercato che si sta quindi divaricando sempre più, e che al contempo sposta gli appetiti dei grandi gruppi americani – storicamente piazzati in basso – verso la parte alta dello scaffale. Che diventa di conseguenza più affollata e competitiva.

 

 

I varietals

Fra i top varietals, il più performante sul lungo periodo è il Pinot grigio, che registra crescite omogenee del 7% a valore e volume, per prezzi medi tenuti a bagnomaria, mentre il Cabernet Sauvignon e lo Chardonnay denotano aumenti di listino attorno a +2%. E’ però il rosso a segnare le crescite più robuste: +7% a valore e +4% a volume, contro una tendenza dello Chardonnay più lenta, attorno a +2% e +1%. Solo nell’ultimo anno la performance a valore del Cabernet è stata doppia rispetto al bianco, +8% contro +4%, mentre il Pinot grigio è rimasto attorno a +5%.

Fonte: elaborazioni Corriere Vinicolo su dati Nielsen

 

Scarica la APP per iOS e Android e acquista il Corriere Vinicolo n. 9/2016 contenente la versione integrale di questo articolo e lo speciale dedicato agli Usa

Abbonamenti e sottoscrizioni

Guarda la demo del Corriere Vinicolo

Pubblicazioni in visione libera

Contattaci

Sezione: Dai Mercati. Tag: 2015, gdo, off premise, usa, vendite e vini fermi. Area Geografica: USA. Categorie News Corriere: Aziende, Consumi, Mercati, Packaging e Statistica.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top