Usa: le donne contano per il 57% nei consumi di vino in volume

Il Wine Market Council ha presentato a New York gli highlight delle ultime ricerche sulle abitudini di consumo negli Stati Uniti. Cresce il numero dei bevitori abituali, sono oggi il 13% degli adulti

Il Wine Market Council (WMC) monitora ogni anno, i comportamenti e le abitudini di consumo dei bevitori di vino e di alcolici americani. I più importanti risultati annuali sono presentati in una conferenza che si tiene nel mese di gennaio.

Ecco alcuni dei più importanti risultati presentati il 25 gennaio scorso a New York, durante la Wine Market Council’s 2016 Consumer Research Conference.

Tra i relatori dell’incontro John Gillespie, Presidente del Wine Market Council, Danny Brager, Senior Vice President di Nielsen’s Beverage Alcohol Practice Area e Jennifer Pagano, Direttore del settore ricerche del WMC, mentre tra le fonti dei dati presentati vi sono le ricerche del WMC, oltre a quelle di NielsenBeverage Information GroupHarris Poll, etc.

Dall’anno 2000 a oggi il segmento dei bevitori abituali di vino (coloro cioè che bevono vino tutti giorni o più volte alla settimana) è raddoppiato, passando dal 7,6% di tutti gli americani adulti d’inizio millennio al 13% del 2015.

Negli Stati Uniti sono stati spesi nel 2015 circa 216 miliardi di dollari per l’acquisto di bevande alcoliche (off premise + on premise): di questi 104 miliardi di dollari sono stati spesi per l’acquisto di birra (48% circa), 80 miliardi per l’acquisto di spirits (37% circa) e 32 miliardi per l’acquisto di vino (15% circa). La crescita degli sparkling wine (+11,7% in valore nel 2015) domina il settore delle vendite al dettaglio, le vendite in valore dei vini fermi sono cresciute invece del 5,2%. Crescono le vendite dei vini venduti a più di 11 dollari mentre calano quelle dei vini più economici.

Il numero dei Millennials (coloro che sono nati tra i primi anni ottanta e il 2000) che beve alcolici più volte all’anno è cresciuto del 40%, più di quello di ogni altra generazione, ma solo il 4% di loro beve solo vino (e quindi non birra o spirits).

Le donne contano per il 57% nei consumi americani di vino in volume e in generale sono più le donne bevitrici di vino rispetto agli uomini; sono inoltre quelle più ben disposte a provare nuovi prodotti.

Il prossimo 25 marzo vi sarà a Yountville avrà luogo la California Consumer Research Conference, altro convegno del WMC dove saranno presentati altri dati sul mercato del vino statunitense.

 

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: Beverage Information Group, Harris Poll, nielsen, Wine Market Council e WMC. Area Geografica: USA. Categorie News Corriere: Statistica.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top