Usa, ecco la classifica brand 2016

Nel off-premise statunitense rimangono saldamente al primo e secondo posto le etichette Barefoot e Sutter Home di E&J Gallo. A guadagnare il terzo posto è invece il B-i-B di Franzia, primo di una categoria (il cartone) che non smette di stupire

branding-1.jpgLa classifica dei venti brand più forti nel mercato off-premise degli Stati Uniti tracciato da IRI è stata pubblicata, come ogni anno in questo periodo, sulle pagine di statistica di Wines&Vines.

Nei dodici mesi terminati al gennaio scorso, le vendite di vino al dettaglio si sono incrementate in generale del 4%, aggiungendo circa 39 milioni di dollari sul quanto fatturato nel periodo precedente (dati questi di bw166, sempre via Wines & Vines).

In particolare, nelle 52 settimane terminate lo scorso 22 gennaio, il fatturato raggiunto delle prime venti etichette più forti (rivendite analizzate da IRI) ha superato 4,14 miliardi di dollari.

Pochissimo cambia nelle prime sei posizioni della classifica per brand, se non fosse per un solo scambio.

Al primo e secondo posto rimangono, saldamente, due etichette di E & J Gallo Winery, Barefoot con un fatturato nell’anno di 670milioni di dollari (+4%) e Sutter Home (368 milioni di dollari e +3% sul 2015). Guadagna invece il podio, scalzando Woodbridge by Robert Mondavi (Constellation Brand, 338 milioni di dollari fatturati e +4%), il bag in box di Franzia (340 milioni di dollari e +2%), a conferma, come si vedrà poi per le posizioni seguenti, della crescente popolarità  in USA del vino “in plastica e cartone” (ne avevamo già parlato qui).

top20brandOffPremiseUsa2016

Mantiene la quinta posizione Yellow Tail (Deutsch Family Wine & Spirits), che totalizza vendite per 269 milioni di dollari, perdendo il 3% sul 2015 che già era stato un anno in negativo per l’etichetta col canguro giallo, a conferma di una costante perdita di popolarità di questo marchio.

Prima grande sorpresa del 2016 è l’ascesa di Apothic (E & J Gallo Winery) che guadagna il 29% sull’anno precedente e cinque posizioni in classifica, totalizzando vendite al dettaglio per 181 milioni di dollari nell’anno. Così bene, per incremento percentuale delle vendite, tra i primi venti fanno solo Black Box, B-i-B di Constellation Brand (+30% per un fatturato di 165 milioni di dollari) al decimo posto e Bota Box, novità in questa classifica, al diciassettesimo posto; il B-i-B di Ste. Michelle Wine Estate ha fatto segnare un incremento percentuale del 31% sull’anno precedente, e un fatturato off-premise di 117 milioni di dollari.

Esce invece dalla classifica Livingston Cellars (E & J Gallo Winery) che lo scorso anno aveva il diciannovesimo posto.

 

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: brand, BW166, iri, off premise e Wines & Vines. Area Geografica: USA. Categorie News Corriere: Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top