Sudafrica, più cisterna che bottiglia

Per la prima volta spedito in Europa più vino sfuso (+31%) che in bottiglia. Export totale cresciuto del 9% nei primi sei mesi del 2012

L’export sudafricano è cresciuto del 9% nei primi sei mesi del 2012, in rapporto allo stesso periodo dello scorso anno, grazie soprattutto alla domanda dei mercati europei.

Tra i motivi della crescita la recente svalutazione del rand, oggi pari a circa 0,09 euro, e la crescita del raccolto 2012, +3,5% rispetto al 2011.

Secondo Wines of South Africa, organizzazione no-profit che promuove il commercio all’estero dei vini sudafricani, la maggior parte dei produttori predilige oggi le spedizioni in cisterna, cresciute verso l’Europa del 31% a fronte di un calo del 9% dell’imbottigliato, tanto che l’export dello sfuso ha, per la prima volta, superato quello del vino in bottiglia.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: export Sud Africa e vino sfuso. Area Geografica: Sudafrica. Categorie News Corriere: Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Top