Spagna, crescono i visitatori delle Strade del Vino

In un anno il numero degli enoturisti si è incrementato di quasi 500.000 unità (+18%), fino a oltre 3,2 milioni di persone, che spendono in media 162 euro al giorno

Acevin, l’Associazione spagnola delle città del vino, ha diffuso i dati di un nuovo report sulla domanda turistica nelle Strade del Vini spagnole, realizzato in collaborazione con il Club de Producto Rutas del Vino de España. Quest’analisi (qui il documento in lingua spagnola) segue ad un’altra, pubblicata ad aprile e realizzata dal’Observatorio Turístico de las Rutas del Vi, relativa ai visitatori di cantine e musei del vino parte della rete delle Strade del vino.

La lettura dei due report, oggetto di un articolo pubblicato nei giorni scorsi su La Semana Vitivinícola, permette di disegnare un completo panorama del settore enoturistico spagnolo. Eccone alcuni dettagli rilevanti.

Le strade del vino di Spagna hanno visto nel 2017 ben 3.213.267 “enoturisti”, numero cresciuto di quasi cinquecentomila unità (+498.858 visitatori), o del 18,38%, rispetto all’anno precedente. Una crescita in linea con quella degli ultimi cinque anni sempre vicina, per eccesso o difetto, al +20% (tranne che nel 2015, +5,6%), a dimostrazione della salute e dell’evoluzione in positivo di questo settore (i visitatori registrati per l’anno 2008 erano solo 1.198.999).

Insieme al numero dei turisti del vino, crescono anche le strutture dedicate a questo particolare settore. Le aziende vitivinicole spagnole aderenti alle strade del vino è passato da 567 del 2016 a 602 nel 2017, il numero dei “musei del vino” è cresciuto da 47 a 86.

L’autunno, tempo di vendemmia, e la primavera, per il ritorno del bel tempo, sono le stagioni dell’anno di maggior attività del settore enoturistico spagnolo.

Il 42,9% degli enoturisti si muove in coppia, il 35,6% fa parte di gruppi organizzati, mentre il 12,2% è rappresentato da famiglie con bambini, il 5,4% da famiglie senza figli, e il 3,8% dei visitatori viaggia solo per le strade del vino.

La durata media di un viaggio enoturistico sulle strade del vino è di 2,65 giorni, per una spesa media giornaliera di € 161,9, fatta di € 45,55 spesi in ristoranti o bar, € 38,87 spesi per l’alloggio, € 32,26 per l’acquisto di vino, € 20,01 per la visita alle cantine, € 17,09 per l’acquisto di regali, € 10,14 per la visita a musei, € 4,97 per altre spese.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: ACEVIN, enoturismo, La Semana Vitivinicola e sevi. Area Geografica: Spagna. Categorie News Corriere: Turismo.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top