Riconversione vigneti: al Trentino 1,5 milioni di euro

Approvato dalla Giunta il Piano provinciale, domande entro il 28 febbraio

trentino-vigneti.jpg

Per la ristrutturazione e riconversione dei propri vigneti, i viticoltori trentini potranno contare per la campagna 2013-14 su oltre 1 milione e mezzo di euro. A tanto ammontano infatti le risorse comunitarie volte a finanziare tale specifica misura di sostegno al settore vitivinicolo assegnate alla Provincia autonoma di Trento. Con una delibera firmata dall’assessore all’agricoltura, foreste, turismo e promozione, caccia e pesca Michele Dallapiccola, la Giunta ha provveduto ad approvare e adottare il “Piano provinciale per la ristrutturazione e riconversione viticola” per le campagne viticola dal 2013/2014 al 2017/2018.

Agea ha fissato al 28 febbraio 2014 il termine ultimo per la presentazione delle domande per accedere ai benefici previsti dalla misura.

Al fine di accedere all’aiuto, l’azienda viticola interessata dovrà presentare una domanda di realizzazione di un vigneto che risponda ai criteri  sopraccitati. In base ai tempi di realizzazione dell’impianto nelle aziende, impianto del vigneto che dovrà comunque essere completato, secondo la tipologia indicata nella domanda, entro la scadenza prevista dall’Organismo Pagatore, può essere scelta la forma di aiuto: pagamento anticipato, prima della conclusione dei lavori, previa presentazione di idonea garanzia fidejussioria  o direttamente a collaudo. Il contributo in ogni caso, non può superare il 50% dei costi effettivi della ristrutturazione e della riconversione.

E’ escluso dal contributo il rinnovo di vigneti a fine ciclo. Ai sensi dell’articolo 6 del Regolamento (CE) n. 555/2008, non costituisce operazione di riconversione e ristrutturazione e non beneficia di aiuto il rinnovo normale dei vigneti giunti al termine del loro ciclo di vita naturale.

Related posts

Commenta questo articolo

Top