Repubblica Ceca: vendite di alcolici in calo da dieci anni

Solo nel 2013 vi è stata una crescita del 3%, eccezionale tuttavia, visto che si tratta, secondo gli operatori del settore, della sola reazione al forte rallentamento dei consumi seguito allo scandalo dell’alcol adulterato dell’anno precedenza

Da dieci anni a oggi il mercato degli alcolici nella Repubblica Ceca è in calo. Si tratta, secondo i dati diffusi recentemente diffusi dall’ufficio di Praga di UbiFrance, di un -4% in media ogni anno. Solo nel 2013 vi è stata una crescita delle vendite del 3%. Gli operatori del settore suggeriscono, tuttavia, che la crescita 2013 sia stata un’eccezione, data dalla necessità di riequilibrare il mercato, dopo il forte calo dei consumi seguito allo scandalo dell’alcol adulterato avvenuto nel 2012.

I superalcolici sono la categoria guida di questa recente crescita delle vendite, facendo segnare tra 2012 e 2013 un +7%.

In linea generale le dinamiche di consumo degli alcolici nella Repubblica Ceca sembrano andare nella direzione di una preferenza per i prodotti importati e per quelli locali di alta qualità. Si prevede inoltre che le vendite di prodotti esteri cresceranno nei prossimi anni,  grazie soprattutto ai giovani che già si discostano, nella scelta degli alcolici, dai loro genitori più legati a prodotti tradizionali.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: alcol adulterato, alcolici, consumi Repubblica Ceca e superalcolici. Area Geografica: Repubblica ceca. Categorie News Corriere: Consumi e Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top