Prosecco Doc, 222 ettari per il Friuli VG

Su proposta dell'assessore Shaurli, la Giunta regionale ha accolto la proposta formulata dal Consorzio. Criteri e modalità di assegnazione alle aziende ancora da definire

Prosecco_vitigni

Adriano Del Fabro

Aumenta ancora la superficie di vigneti di varietà Glera destinati alla Doc Prosecco. Su proposta dell’assessore alle Risorse agricole del Friuli VG, Cristiano Shaurli, la Giunta regionale ha accolto la proposta formulata dal Consorzio di tutela della Denominazione di origine controllata Prosecco riguardo l’innalzamento del limite alle iscrizioni di superficie. L’adeguamento si traduce in 222 ettari per il Friuli VG, con criteri e modalità di assegnazione alle aziende che devono essere ancora definiti.

Attualmente, tra Friuli VG e Veneto, la superficie stabilita è di 23.250 ettari, ma in base all’accordo tra le due Regioni caldeggiato dal Consorzio, l’area totale si estenderà nel prossimo triennio a 24.450 ettari.

L’innalzamento del potenziale produttivo è stato chiesto a seguito dell’aumento delle vendite (+6% su base annua) di vini spumanti nel mondo e, quindi, con l’obiettivo di evitare una rincorsa alla piantumazione di nuove superfici a Glera con squilibri di offerta. L’ampliamento, comunque, non è solo la risposta positiva delle due Regioni alla richiesta fatta dal Consorzio, ma è il frutto di larga condivisione tra le organizzazioni di categoria.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top