Produzione Ue, la più abbondante della nuova Ocm

Totale 2013 a 181 milioni di ettolitri (+20%), si interrompe il calo in atto dalla riforma del 2008. In fortissimo aumento Spagna e Italia, bis di scarsa produzione in Francia

vendemmia-francia_2.jpg

Con il dato definitivo anche dell’Italia, risultata in aumento di oltre il 18% rispetto al 2012, si completa il quadro della produzione di vino e mosto nell’Unione europea: il totale è balzato a a 181 milioni di ettolitri, circa il 20% in più sul 2012. A contribuire, oltre al nostro Paese, è stata la performance del vigneto spagnolo, schizzato a 52,5 milioni di ettolitri, ovvero il 53% in più. Ettolitri che sono andati a compensare la seconda annata magra della Francia, ferma a 41 milioni di ettolitri. In grande aumentio anche Romania, Ungheria e Bulgaria, mentre segnano cali Germania (-7%) e Portogallo.

 

 

Il 2013 è stato uno degli anni più abbondanti da quando è stata introdotta l’Ocm, nel 1999. Sicuramente il più abbondante dopo la riforma del 2008, una riforma nata per togliere di mezzo prodotto in eccesso ma che dopo aver assolto questo compito per i primi quattro anni (anche grazie alle estirpazioni con premio), ora sembra insufficiente a limitare una nuova ondata di over produzione.

Sezione: Dai Mercati. Tag: 2013, produzione, unione europea e vendemmia. Area Geografica: Unione europea. Categorie News Corriere: Enologia, Mercati, Statistica e Viticoltura.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top