OIV: produzione mondiale 2018 stimata in 292 milioni di ettolitri (+17% vs 2017)

Presentato lo Statistical Report on World Vitiviniculture 2019 di OIV: superficie vitata di 7,4 milioni di ettari, uva prodotta 78 milioni di tonnellate. Consumi per 246 milioni di ettolitri (+2% vs 2014) e commercio mondiale che vale 31 miliardi di euro (+1,2% vs 2017)

report2019_oiv_Copertina

————

————

L’Organisation Internationale de la Vigne et du Vin (OIV) ha presentato il 15 luglio, in occasione del 42° Congresso della Vite e del Vino (Ginevra 15 – 19 luglio 2019), lo Statistical Report on World Vitiviniculture 2019. A parlare dei dati più significativi il direttore generale di OIV,  Pau Roca (qui le slide della presentazione)

L’analisi è una fotografia statistica globale del settore vitivinicolo alla fine del 2018 e ha dati anche sulla produzione di uva da tavola e di uva passa, oltre che – naturalmente, – quelli relativi all’uva da vino.

La superficie vitata mondiale è stimata oggi in 7,4 milioni di ettari (+0,3% vs 2017),  che hanno consentito lo scorso anno la produzione di 77,8 milioni di tonnellate d’uva (la resa  medi stimata è dunque poco superiore a 10 tonnellate per ettaro).

Il 50% di tutta la superficie vitata mondiale è distribuito in cinque paesi: Spagna (13%), Cina (12%), Francia (11%), Italia (9%), Turchia (6%).

Il 57% dell’uva prodotta nel 2018 è uva da vino, il 36% uva da tavola (27,3 milioni di tonnellate nel 2018) e il restante 7% uva passa (1,3 milioni di tonnellate).oiv_congress_2019

La produzione mondiale di vino 2018, esclusi succhi e mosti, è stata stimata da OIV in 292 milioni di ettolitri (+17% vs 2017). L’Italia si è confermata il primo produttore mondiale con 54.8 milioni di ettolitri, seguono Francia (48,6 mhl) e Spagna (44.,4 mhl).

La produzione di vino 2018 degli Stati Uniti è stata di 23,9 milioni di ettolitri, quella dell’Argentina di 14,5 mhl, quella del Cile di 12,9 mhl. Prodotti 9,5 mhl in Sudafrica e 9,1 mhl in Cina (-22% vs anno vinicolo precedente, a causa soprattutto di una significativa contrazione delle superfici vitate.

I dati disponibili a OIV indicano un consumo globale di vino di 246 milioni di ettolitri nel 2018, e cioè il + 2%, o +5 milioni di ettolitri vs 2014.

Gli Stati Uniti sono il più grande mercato di consumo del vino (33 milioni di ettolitri), seguono la Francia (26,8 mhl), l’Italia (22,4 mhl), la Germania (20 mhl) e la Cina (17,6 mhl). Solo sesto in questa classifica il Regno Unito, con consumi stimati per il 2018 in 14,4 milioni di ettolitri.

Il commercio mondiale di vino 2018 è stimato in 108 milioni di ettolitri e in un valore di oltre 31 miliardi di euro. Il vino in bottiglia conta per 57,9 milioni di ettolitri e 21,9 miliardi di euro, gli spumanti per 9,3 milioni di ettolitri e 6,2 miliardi di euro, il vino sfuso (+ Bag in box) per 40,3 milioni di ettolitri e 3,3 miliardi di euro.

FEB

 

Sezione: Dai Mercati. Tag: oiv, Pau Roca, produzione mondiale, Statistica e superficie vitata. Area Geografica: Mondo. Categorie News Corriere: Consumi, Mercati e Statistica.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top