Nuovo trade center del vino in Cina

Inaugurato nella provincia di Fujian lo Xiamen International Wine Exchange. La città potrebbe diventare entro cinque anni il più importante porto d’ingresso del paese per il vino di qualità medio alta

A  Xiamen, città cinese dalla provincia di Fujian, sita sulla costa orientale in prossimità dell’isola di Taiwan, è stato inaugurato lo scorso 12 settembre un nuovo ed importante trade center dedicato agli scambi di vino di qualità medio alta (qui la notizia dal sito ufficiale della città). Lo Xiamen International Wine Exchange (XIWE) è collocato all’interno della China (Fujian) Pilot Free Trade Zone, una zona di libero scambio.

Già oggi la città è il terzo più importante porto d’ingresso per il vino in Cina e aspira, grazie al nuovo XIWE, a diventarne il primo entro i prossimi cinque anni. Secondo lo Xiamen Daily (che citiamo via Vinex) nei primi sei mesi dell’anno in corso è transitato da qui vino importato per un valore di circa 47 milioni di dollari e da Xiamen transita anche un importante commercio di birra (oltre un milione di ettolitri tra gennaio e giugno).  Il nuovo trade center si estende su quasi 6.000 metri quadrati e comprende zone commerciali, espositive, di degustazione e formazione.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: libero scambio, Xiamen e XIWE. Area Geografica: Cina. Categorie News Corriere: Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top