Nuova Zelanda: raccolto 2016 cresciuto del 34%

La vendemmia ha portato nelle cantine del paese 436mila tonnellate d’uva da vino, non è stato superato il record 2014 ma la qualità è buona. Ottime prospettive per l’export di quest’anno

New Zealand Winegrowers ha diffuso con un comunicato stampa del 20 giugno i dati di fine vendemmia 2016. Grazie alle favorevoli condizioni climatiche dell’estate e del primo autunno le uve hanno raggiunto una completa maturazione.

Nelle cantine della Nuova Zelanda sono state accumulate 436mila tonnellate d’uva da vino, 110mila tonnellate in più di quanto raccolto lo scorso anno, per una crescita che in percentuale vale il +34%.  Non si è tuttavia superato il record del raccolto 2014, quando erano state raccolte

Come dichiarato da Philip Gregan, CEO di New Zealand Winegrowers, il raccolto di quest’anno darà una spinta alle esportazioni di vino, che lo scorso anno ha raggiunto il valore di 1,56miliardi di euro, il +13% rispetto a quello dell’anno precedente (ne avevamo parlato qui), e avvicina l’industria del vino del paese al raggiungimento dei 2milardi di euro previsti per l’export vinicolo neozelandese per il 2020.

 

 

FEB

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top