Nuova direzione per la cantina Conti Faina

Stefano Sanesi nominato direttore generale dell’azienda che raccoglie l’eredità di Zeffirino Faina

Ha le idee chiare Stefano Sanesi, 36 anni, nuovo direttore generale dell’Agricola Faina, realtà imprenditoriale fondata da Zeffirino Faina, Senatore della Repubblica e  imprenditore agricolo che, per primo, introdusse in Umbria la viticoltura specializzata. La proprietà, guidata oggi dalla moglie Angelica Faina, comprende la  cantina Conti Faina, un’estensione di 450 ettari tra vigneti, oliveti, boschi, seminativi e noceti, l’agriturismo ricavato dall’abbazia benedettina Sancta Maria di Colle Catonis e il vivaio che, ogni anno, produce oltre 100.000 piante di olivo venduto in tutto il mondo. Stefano Sanesi ha alle spalle una lunga esperienza tecnica maturata nel campo olivicolo e vitivinicolo  “Sebbene il nuovo ruolo mi porterà a seguire anche l’aspetto commerciale – spiega Sanesi-  la produzione è per me anche una passione e continuerò ad occuparmene”.


Il suo impegno sarà quello di rendere il Castello di Collelungo, sede della cantina, un punto di riferimento per il territorio umbro grazie alla produzione vinicola e all’attività sperimentale, ereditata da Zeffirino. In questo senso il progetto più ambizioso è il Pinot Nero 1883 vino elegante ottenuto dalla varietà di uva alla base dei grandi vini di Borgogna eppure quasi sconosciuta in Umbria. “Il Pinot Nero è una sfida entusiasmante, che ben presto ha appassionato anche il nostro enologo, Maurilio Chioccia – continua Sanesi -.   Si tratta di un vitigno difficile ma che sa dare grandi emozioni quando trova l’habitat giusto. Noi pensiamo che il Pinot Nero 1883 possa rappresentare una delle risposte alla crisi della viticoltura umbra, che in questi anni ha puntato esclusivamente su varietà come il Sagrantino o il Grechetto”.


L’azienda si pone l’obiettivo di divenire anche un importante polo culturale attraverso l’organizzazione nelle gallerie del Castello di Collelungo di iniziative ed eventi culturali. I Conti Faina, infatti, hanno un forte legame con l’arte. La madre di Angelica è l’artista anna Rosa Faina Gavazzi, autrice tra le altre, dell’opera “Expédition nocturne n° 1”, esposta  alle spalle di Philippe Daverio nella trasmissione  Passepartout su Rai 3. 

Sezione: Dalle Aziende. Tag: cantina Conti faina, pinot nero e stefano sanesi. Area Geografica: Italia e Umbria.

Related posts

Commenta questo articolo

Top