Norvegia, l’Italia fa cassa con rossi e spumanti

Cresciuti del 6% e del 32% presso il Vinmonopolet. Stabili invece le vendite di vini bianchi, in forte riduzione invece i rosati. Complessivamente, al monopolio, vendite di vino stabili (+1%)

vinmonopoloet.jpg

Stabili le vendite di vino in Norvegia nel 2013. Presso il Vinmonopolet, il monopolio di Stato, sono stati acquistati 66,4 milioni di litri di vino, ovvero +1% rispetto al 2012. In calo le vendite di rossi (-1,2%, a 42,9 milioni di litri), mentre sono in crescita quelle di bianchi (+4%, a 17,6 milioni di litri), di spumanti e rosati (+15% e +9+% rispettivamente).

Tra i Paesi, l’Italia si conferma leader nelle vendite di vini rossi, con una buona progressione a volumi (+6%, a 17,4 milioni di litri), contro un calo  della Spagna (-8%) e tasso zero per i francesi. Sul segmento vini bianchi, dove a primeggiare sono Germania e Francia (entrambe in crescita), l’Italia rimane stabile in terza posizione, con volumi identici a quelli del 2012 (2,1 milioni di litri).

Torna invece a primeggiare l’Italia sul segmento spumanti, con volumi pari a 1,6 milioni di litri e una progressione annua del 32%, e una quota di mercato pari al 43%. Sul fronte vini rosati, invece, perdiamo terreno (-14%), a favore dei francesi (leader di mercato con il 33%) e degli americani, cresciuti in un anno del 26%.

Fonte: elaborazioni Corriere Vinicolo su dati Vinmonopolet

In allegato, la classifica dei vini più venduti nel 2013 presso il Vinmonopolet (bottiglia + BIB)

Sezione: Dai Mercati. Tag: monopolio, norvegia, spumanti, vendite, vinmonopolet e vino. Area Geografica: Norvegia. Categorie News Corriere: Aziende, Consumi, Mercati e Statistica.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top