Mionetto supera i 56 milioni di fatturato

La società ha chiuso il 2012 con un trend positivo del +7,6% e una crescita a valore del 30% nei mercati esteri. Alla guida della storica cantina di Valdobbiadene un Comitato di gestione tutto italiano

Crescita estremamente positiva per Mionetto Spa nel 2012 con un fatturato di 56,2 milioni di euro (+ 7,6%) e un volume di 17,6 milioni di bottiglie (+6% rispetto al 2011). In continua espansione anche il mercato internazionale che rappresenta quasi la metà del fatturato e segna un +30% a valore.

Ottimo l’andamento negli Stati Uniti con un +28% a volume sul 2011, dove Mionetto rappresenta il brand di Prosecco più conosciuto e dal 1998 ha sede Mionetto USA Inc.

 

Dal 2008 Mionetto fa parte del Gruppo tedesco Henkell International GmbH, uno dei maggiori produttori europei di bollicine. L’acquisizione ha portato grandi opportunità di crescita, sia in termini di mercato, sia da un punto di vista interno, organizzativo e gestionale. Un cambiamento, ma nel segno della continuità, come dimostra la decisione di delegare al top management della sede di Valdobbiadene la gestione dell’azienda. Oggi alla guida della cantina viene nominato un Comitato di gestione composto da Alessio Del Savio (enologo, direttore tecnico e portavoce), Paolo Bogoni (direttore marketing e comunicazione), Robert Ebner (direttore generale vendite) e Marco Tomasin (Cfo).

 

“Per rispondere alle necessità del mondo della ristorazione in un momento di così particolare difficoltà economica, abbiamo presentato di recente una nuova raffinata linea, ‘Luxury Collection’ (composta dal Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, il Prosecco Doc Treviso, la Cuvée Sergio 1887 e Cuvée Sergio 1887 Rosè) che sta ottenendo un grande riscontro nel canale Ho.Re.Ca., cui è dedicata -  dichiara Paolo Bogoni, direttore marketing e membro del Comitato di gestione di Mionetto Spa.  – La collezione è pensata per esaltare la ricercata personalità delle nostre bollicine più preziose grazie ad un’immagine e ad un’attenzione al design strettamente connesse all’eccellenza qualitativa frutto dell’esperienza enologica Mionetto. Un unicum dall’inconfondibile stile italiano per un’esperienza di coinvolgimento totale che definiamo ‘Design del Gusto’.  Ora il progetto è pronto per i mercati internazionali verso i quali Mionetto vuole assumere un sempre più forte ruolo di riferimento per la categoria Prosecco”.

 

Mionetto vanta un ricco palmarès: oltre all’ “Hot Brand Award” (premio assegnato dalla rivista economica Impact-Market Watch ai brand che negli ultimi 5 anni hanno registrato negli Usa una crescita a due cifre e raggiunto un minimo di 100 mila casse vendute) conseguito per il quarto anno consecutivo, ha ottenuto dall’inizio del 2013 numerosi riconoscimenti tra cui le Medaglie d’Argento conquistate all’International Wine and Spirits Competition di Londra  (Cuvée Sergio 1887 della “Luxury Collection”, Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg della “MO Collection” e Prosecco Doc Treviso extra dry della “Prestige Collection”), e al Concours Mondial de Bruxelles (Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg, Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg e Prosecco Doc Treviso tutti della “MO Collection”), ed infine la Medaglia di Bronzo al Decanter World Wine Awards di Londra per il Prosecco Doc Treviso extra dry della “Prestige Collection”.        

 

 

Nella foto: i membri del Comitato di gestione di Mionetto Spa. Da sinistra Marco Tomasin, Cfo; Paolo Bogoni, direttore marketing & comunicazione; Robert Ebner, direttore vendite; Alessio Del Savio, enologo, direttore tecnico e portavoce.
 

                                             

Related posts

Commenta questo articolo

Top