Mezzacorona, Rigotti rieletto alla presidenza

I soci brindano al 110° anno di fondazione con due record storici di bilancio: il fatturato supera i 171 milioni di euro (+5%) e il liquidato totale cresce a 57 milioni di euro (+17%). Forte accelerazione sull'export che vale oltre l’80% del volume d’affari

Mezzacorona_Rigotti_Maccari 2

Si è tenuta sabato 20 dicembre 2014 l’Assemblea generale dei 1600 soci del Gruppo Mezzacorona presso il PalaRotari di Mezzocorona che ha rieletto per acclamazione come Presidente per i prossimi tre anni Luca Rigotti, 50 anni, consigliere della Mezzacorona sca fin dal 1989 e Vice Presidente dal 1998.

E’ stata un’Assemblea certamente “storica” visto che proprio nel 2014 si è celebrato il 110° anniversario di fondazione della Cantina Sociale di Mezzocorona, nata appunto nel lontano 1904 dal patto mutualistico di 20 viticoltori “pionieri” di Mezzocorona e che rappresenta una delle più antiche cantine cooperative di primo grado d’Italia.

Una tappa di grande rilevanza salutata anche da due record assoluti “storici” di bilancio evidenziati dal Presidente Rigotti e dal Direttore Generale Fabio Maccari: oltre 171 milioni di Euro di fatturato e 57 milioni di Euro di liquidato totale per i soci.

Il Presidente Rigotti ha ringraziato i soci per la fiducia accordatagli anche per il prossimo triennio e ha voluto ricordare le tappe più significative di questa prestigiosa storia aziendale e cooperativa, culminata in questa stagione dai risultati eccellenti.

 

Nel complesso, il Gruppo ha sviluppato un fatturato consolidato di 171.149.725 Euro contro i 163.053.780 Euro dell’anno scorso, nuovo record storico assoluto con un aumento del 5%. Il liquidato totale per i soci ha toccato i 57.369.760 Euro rispetto ai 49.184.868 del 2013 con una crescita del 17%. L’utile netto di Gruppo è stato di 1.242.752 Euro. Il patrimonio netto consolidato di Gruppo ha toccato gli 89.285.025 Euro, in ulteriore aumento rispetto agli 88.597.900 Euro del 2013. Il cash-flow generato dal Gruppo si è attestato sulla cifra di 11.693.370 Euro. I collaboratori del Gruppo al 31 agosto 2014 erano 411, in aumento di 17 unità rispetto al 2013. Dal punto di vista del mercato, le prospettive si profilano interessanti per la crescita commerciale di tutti i marchi di proprietà (Mezzacorona, Rotari, Tolloy, Feudo Arancio/Stemmari).

Uno dei passaggi strategici più interessanti dell’ultimo anno è stato anche l’investimento rilevante sulla comunicazione e sui social network, con dei risultati davvero notevoli in termini di contatti e di ritorni per i tre marchi Mezzacorona, Rotari e Feudo Arancio; questo sforzo è valso il prestigioso riconoscimento ricevuto nell’edizione 2014 del Vinitaly di Verona da parte della famosa rivista americana Wine Spectator come azienda italiana più social.

 

Da qualche anno il Gruppo Mezzacorona ha terminato la lunga stagione degli investimenti infrastrutturali. Dopo questa fase necessaria di rafforzamento, tutti gli sforzi aziendali sono stati concentrati nello sviluppo commerciale. Già oggi il Gruppo Mezzacorona esporta in oltre 60 Paesi del mondo valorizzando la presenza del made in Italy; infatti l’export costituisce l’80% del volume di affari del Gruppo, con una forte presenza negli Stati Uniti, in tutta l’area tedesca (Germania, Austria, Svizzera tedesca), nella Scandinavia, nel Regno Unito, nel Canada, nell’Europa dell’Est e nel Giappone. Ora gli obiettivi principali sono in primis la Cina, gli altri Paesi dell’Estremo Oriente, la Russia e, in prospettiva, anche il Brasile e l’America Latina.

 

Nella foto: Luca Rigotti e Fabio Maccari

Sezione: Dalle Aziende. Tag: bilancio 2014, luca rigotti e mezzacorona. Area Geografica: Italia e Trentino-Alto Adige. Categorie News Corriere: Aziende e Economia e Finanza.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top