Marchi collettivi e made in Italy: legislazione, novità e prospettive

L'appuntamento è per venerdì 12 dicembre dalle 15.30 alle 17.30 presso la Cantina Valpolicella di Negrar

Vino&diritto

Si torna a parlare di diritto del vino in Valpolicella e lo si farà al termine di un’altra stagione della vendemmia, mentre le uve sono in fase di appassimento, per un aggiornamento sullo stato di avanzamento della disciplina normativa dedicato a viticoltori, cantinieri, imbottigliatori, enologi, giuristi, avvocati ed operatori del settore vitivinicolo legato alla Valpolicella.
Un’occasione unica, quella messa in cantiere dallo Studio Legale Beghini in collaborazione con l’AIE, Siquria, e con il patrocinio dell’Unione Giuristi della Vite e del Vino, del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Verona, della Provincia di Verona e dei comuni di Negrar, Fumane, San Pietro in Cariano, Marano e Sant’Ambrogio di Valpolicella, per riunire attorno ad un tavolo controllori e controllati, avvocati, semplici viticoltori e strutturate cantine, enologi, agronomi e operatori del settore.

Dopo il successo riscosso dalle prime due edizioni del convegno, lo Studio Legale Beghini ha deciso di rilanciare questo appuntamento proponendo quest’anno nuove tematiche di grande attualità come la gestione e la tutela dei marchi collettivi e del Made in Italy, per offrire uno spaccato della realtà attuale e per approfondire le prospettive future.

L’appuntamento è per venerdì 12 dicembre dalle 15.30 alle 17.30 presso la Cantina Valpolicella di Negrar – Via Ca’ Salgari, 2 – Negrar

In allegato il programma dell’incontro

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top