M&A, non ci sarà più la fusione tra Breakthru Beverage e Republic National

L’operazione che avrebbe portato alla nascita del più grande distributore di bevande alcoliche degli Stati Uniti è stata di fatto bloccata dal parere contrario della Federal Trade Commission: significative preoccupazione su prezzi e servizi

Republic National Distributing Company (RNDC) e Breakthru Beverage Group (BBG), due tra i più grandi distributori statunitensi di bevande alcoliche, hanno annunciato lo scorso 5 aprile di avere interrotto il programma di fusione annunciato alla fine del 2017 (ne avevamo parlato qui) e che avrebbe dato vita ad un vero e proprio gigante, capace di aggiudicarsi negli Stati Uniti una posizione dominante nella distribuzione di vino e alcolici.

La decisione è stata presa in seguito al parere negativo  dalla Federal Trade Commission (FTC), che ha espresso significative preoccupazioni sulla fusione delle due aziende (qui il comunicato). Secondo l’agenzia, infatti, l’operazione avrebbe probabilmente comportato prezzi al consumo più elevati e un ridotto servizio di distribuzione in diversi stati. La transazione avrebbe inoltre potuto avere un impatto negativo su tutta la catena di distribuzione e vendita di alcolici dipendente da RNDC e Breakthru, a partire dai commercianti fino ai consumatori.

FEB

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top