LVMH cresce del 14%, rallentato (si fa per dire) dal settore Wine & Spirits

Il comparto vino e superalcolici del gruppo ha archiviato per i primi nove mesi del 2017 una crescita organica dell’8% e un fatturato di 3,2 miliardi di euro. Volumi di Champagne in crescita (+4%) grazie alla forte domanda dei mercati europei e del Giappone

Nei primi nove mesi dell’anno il gruppo Moët Hennessy Louis Vuitton ha realizzato una crescita del fatturato del 14% superando i 30 miliardi di euro, per una crescita organica sullo stesso periodo del 2016 del 12% (fino a 26,32 miliardi di euro). L’ha comunicato la stessa LVMH il 9 ottobre scorso.

Tra i diversi settori del lusso in cui il gruppo opera, la divisione Fashion & Leather Goods è stata la più dinamica, crescendo del 21% fino a 10,83 miliardi di euro (crescita organica +14%). A doppia cifra sono cresciuti anche i compartimenti Perfumes & Cosmetics +14% (crescita organica +14%), Selective Retailing  +13% (crescita organica 12%) e Watches & Jewelry +12% (crescita organica +13%).

Meno performante invece il settore Wine & Spirits che cresce comunque in nove mesi del 7% (3.514 miliardi di euro di revenue), con una crescita organica del 8% (fatturato 3.281 miliardi di euro). Il volume di vendita dello Champagne è cresciuto nei nove mesi del 4%, grazie ad una forte domanda da parte dei mercati europei e del Giappone. Ancora meglio fa il cognac, volumi cresciuti del 9%, dopo il rallentamento dell’ultimo quarto del 2016.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: champagne, fashion, lusso, LVMH, moda e Moët Hennessy Louis Vuitton. Area Geografica: Mondo. Categorie News Corriere: Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top