Lower-alcohol wine, Sainsbury’s ci crede

Si punta, entro il 2020, al raddoppio delle vendite dei vini “leggeri” grazie alla crescente domanda da parte dei consumatori britannici

 

Sainsbury’s ha programmato di raddoppiare entro il 2020 le vendite di lower-alcohol wine.

C’è oggi, nel Regno Unito, una maggior richiesta da parte dei consumatori di vino a basso tenore alcolico e una incoraggiamento da parte del Public Health Responsibility Deal a diffondere questa tipologia di prodotto.

Secondo Andy Phelps, capo del settore alcolici di Sainsbury’s, l’obiettivo del raddoppio delle vendite si potrà raggiungere implementando l’attuale gamma di vini a basso tenore alcolico e con la maggior presenza a scaffale di bottiglie monodose.

Le bottiglie monodose sarebbero, secondo quanto dichiarato ad Harpers dallo stesso Phelps, utili anche a combattere l’abuso di alcol in quanto eliminerebbero da parte dei consumatori la tentazione a bere più del necessario; la possibilità di acquistare una ridotta quantità di vino potrebbe inoltre spingere i curiosi a provare vini diversi da quelli solitamente consumati.

FEB

 
 

 

Related posts

Commenta questo articolo

Top