La California settentrionale è in fiamme

Diversi gli incendi, alimentati dal forte vento. Almeno dieci persone hanno perso la vita e sono 20mila gli sfollati. Il governatore Jerry Brown ha dichiarato lo stato di emergenza per otto contee, tra cui Napa e Sonoma e chiesto l’aiuto del presidente Trump

Una serie di violenti incendi, scoppiati domenica notte sta mettendo alla prova la California settentrionale. Le vittime sarebbero almeno 10, sette a Sonoma, due a Napa e una a Mendocino. Il bilancio delle morti legate agli incendi in California sale così quest’anno a 13 vittime. Gli sfollati sono 20.000 e 1500 gli edifici distrutti, tra questi anche diverse aziende vitivinicole. I roghi sono alimentati da forti e improvvise raffiche di vento.

Il Governatore della California, Jerry Brown, ha dichiarato lo stato di emergenza per le Contee di Napa, Sonoma e Yuba. A più di ventiquattro ore dall’inizio dei primi roghi la situazione sembra non essere ancora sotto controllo e si susseguono gli aggiornamenti da parte della stampa locale. Lo stato di emergenza è stato ora esteso ad altre quatto contee della California settentrionale e alla contea di Orange, nella parte meridionale del paese.

Il Governatore Brown ha inoltre chiesto l’intervento del presidente Trump a sostegno dello stato californiano e dei suoi vigili del fuoco.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: california, fuoco, incendi, Jerry Brown, Napa e sonoma. Area Geografica: USA. Categorie News Corriere: Mercati e Viticoltura.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top