Istruire i cinesi per facilitare gli scambi commerciali

La Spagna ha aperto una scuola di viticoltura ed enologia nella provincia di Guangdong a sud della Cina. Atteso un effetto moltiplicatore sul consumo di vino spagnolo

Allo scopo di promuovere il consumo di vino spagnolo in Cina, la Spagna ha ottenuto dal Governo cinese la possibilità di aprire nella città di Guangzhou, nella provincia di Guangdong  a sud della Cina, una scuola di enologia e viticoltura per studenti cinesi.

L’iter formativo dei corsi sarà diviso tra tre mesi di lezioni in Cina, presso il Dipartimento dell’Industria delle Bevande alcoliche del Governo Provinciale di Guangdong  ed un altro mese in Spagna, ad Aranda del Duero (regione di Burgos), presso l’Escuela Superior de Viticultura y Enología San Gabriel, istituito dell’ordine religioso Hermanos de San Gabriel.

Aspetti enoici a parte, la fondazione di questa scuola ha un’importanza particolare anche da un punto di vista culturale (e religioso); si tratta, infatti, della prima scuola dell’Ordine di San Gabriele in Cina.

Secondo Enrique García, direttore del Centro de Negocios Hispano-Chino, la formazione di esperti cinesi da parte della Spagna avrà un effetto moltiplicatore sul consumo di vino spagnolo in Cina.

La promozione del vino in Cina, attraverso la formazione di studenti cinesi, è oggi una delle strategie “commerciali” che più si sta diffondendo tra i maggiori paesi produttori di vino che hanno interessi in Cina; già l’Australia, ad esempio (ne abbiamo parlato qui) ha da poco dato il via a corsi enologia e degustazione per futuri esperti cinesi.

FEB

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top