Innovation Challenge Enovitis in Campo, decretato il Palmarès 2016

I riconoscimenti – due “Technological Innovation Award” e sette “New Technology” - sono stati assegnati dal Comitato tecnico-scientifico del Concorso, prestando particolare attenzione agli aspetti della sostenibilità e della sicurezza. Cerimonia di premiazione ufficiale durante Enovitis in Campo il 17 giugno

Comitato Innovation 2016

Sono nove le opere che entrano quest’anno nel Palmarès dell’Innovation Challenge Enovitis in Campo, il concorso che premia le migliori innovazioni tecnologiche che saranno presentate alla prossima edizione della manifestazione targata UIV e Veronafiere in programma il 17 e 18 giugno in Puglia a Corato (Ba), presso l’azienda Torrevento.

I riconoscimenti – due “Technological Innovation Award” e sette “New Technology” – sono stati assegnati dal Comitato tecnico-scientifico del Concorso (vedi Foto), presieduto da Osvaldo Failla (Università di Milano) supportato dai vicepresidenti Valeria Fasoli (Donne della vite) e Gianvito Masi (Crea UTV Turi) e composto da rappresentanti della comunità scientifica (Paolo Balsari – Unito, Stefano Pedò – Fondazione E. Mach, Domenico Pessina – Unimi, Diego Tomasi – Crea VIT Conegliano, Giovanbattista Tornielli – Univr, Marco Vieri – Unifi) e da tecnici di prestigiose aziende vitivinicole italiane (Luciana Biondo – Cantine Romagnoli Villò, Carlo De Biasi – Zonin 1821, Antonio Dente – Mastrobereradino, Gabriele Posenato – Agrea, Nicola Scarano – Due Palme, Loris Vazzoler – Santa Margherita.

Il Comitato si è riunito il 5 maggio presso la sede di Unione Italiana Vini in Milano e per la assegnazione dei riconoscimenti ha deciso di valorizzare soprattutto gli aspetti della sostenibilità ambientale, etico-sociale ed economica della filiera vitivinicola.

Due le menzioni “Technological Innovation Award” assegnate:

-       Caffini Spa per la diserbatrice ad acqua “Attila”

-       Pellenc Italia per le forbici per potatura Vinion e Prunion che consentono il controllo elettronico dello sforzo e della sicurezza.

Con tale scelta il Comitato ha voluto sottolineare l’importanza della innovazione nei comparti dell’impatto ambientale e della sicurezza dell’operatore.

Meritevoli del riconoscimento “New Technology”, sette opere riconosciute come portatrici di innovazioni significative per il miglioramento nei processi di coltivazione della vite.
-       Ager s.c. per la piattaforma gestionale Enogis;
-       Agricolmeccanica Srl per l’atomizzatore Compact T/4 “Friuli Sprayers”;
-       Cima Spa per la Testata scavallante Rob3;
-       Metallurgica Irpina Spa per il filo trefolo Agricord;
-       Nobili Spa per il Rotore Pro applicato alle trincia BV 201 e TRP 175
-       Same Deutz-Fahr Italia per la sospensione intelligente ActiveDrive applicata alla serie frutteto
-       Sysman Progetti & Servizi Srl per il programma di supporto alle decisioni aziendali DSS Blueleaf®

Le tendenze che il Comitato ha voluto evidenziare con questi riconoscimenti riguardano l’importanza della gestione delle macchine nella fase di irrorazione di antiparassitari, l’efficienza della trinciatura dei residui di potatura, il miglioramento dei materiali per l’impianto del vigneto e il comfort e la sicurezza introdotti dalla sospensione applicata al treno anteriore della trattrice specializzata. Infine, il Comitato ha voluto dare risalto alle promettenti prospettive dei sistemi gestionali tramite programmi georeferenziati applicati al vigneto.

La cerimonia di premiazione ufficiale avverrà durante Enovitis in Campo nel corso della giornata del 17 giugno.

In allegato il dettaglio dei riconoscimenti

Sezione: Promozione.

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top