India, il vino è cosa da Generazione Y

In un mercato promettente ma ancora agli albori, il 56% dei consumatori ha meno di 35 anni e si dice entusiasta di conoscere e sperimentare nuovi prodotti, soprattutto fuori casa

Si fa oggi particolare attenzione all’India (anche) quale futuro consistente mercato del vino. Il paese asiatico sta vivendo una significativa crescita economica e demografica. Secondo i dati dell’istituto indipendente di ricerca demografica americano Population Reference Bureau, il numero dei suoi abitanti cresce ogni anno di 19 milioni di unità, contribuendo più di ogni altro paese al mondo alla crescita demografica mondiale: entro una decina d’anni sarà molto probabilmente il più popoloso paese del mondo, superando la Cina. Per quanto concerne il vino invece, già oggi vi opera il più grande produttore asiatico che non sia cinese (ne avevamo parlato qui).

Al paese del Gange è dedicato il recente report di Wine IntelligenceIndian Landscapes, analisi di mercato condotta in collaborazione con la Master of Wine Sonal Holland, oggi tra le più importanti personalità del vino del paese. Redatto a partire da una raccolta di dati cominciata a luglio, e condotta attraverso la metodologia Vinitrac® di Wine Intelligence, il report restituisce un’interessante immagine delle attuali dinamiche del consumo di vino nel paese.

Si tratta, certamente, di un mercato ancora agli inizi, nel quale il livello di conoscenza dei consumatori in merito a vini, tipologie, vitigni, regioni vinicole e marchi è molto basso, ma in cui – intanto – fanno capolino per importanza i consumatori appartenenti alla Generazione Y, quella altrimenti detta dei Millennials.

Ha meno di 35 anni il 56% dei “consumatori” indiani di vino, coloro che – risedendo soprattutto nelle aree urbane del paese – bevono vino, locale o importato, almeno una volta ogni sei mesi. Sebbene poi la scoperta del vino da parte di giovani è parallela a quelle di altre “nuove” bevande che vanno diffondendosi, dal report emerge un particolare entusiasmo dei giovani alla scoperta del vino. L’89% dei Millennias intervitati da Wine Intelligence ha affermato di divertisti nello sperimentare nuovi e diversi vini; molti hanno inoltre manifestano un particolare interesse nel voler accrescere la loro conoscenza in fatto di vino.

I Millennials indiani sono anche i maggiori consumatori di vino del canale on-trade (bar e ristoranti).

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: Generazione Y, Millennials, Sonal Holland e wine intelligence. Area Geografica: India. Categorie News Corriere: Consumi e Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top