In Finlandia cresce la richiesta di vini biologici

Lo dimostra il consistente aumento dell’offerta di questi prodotti da parte di Alko, monopolista di stato per la vendita di alcolici: in un anno il numero delle etichette bio in selezione è cresciuto +58%, oggi sono 235

I consumatori finlandesi sono particolarmente attenti ai temi della sostenibilità. Alko, l’organizzazione governativa finlandese che detiene nel Paese il monopolio sulla vendita di alcolici al dettaglio, già nel 2011 è diventata membro dell’International Corporation Social Responsability (CSR) e nel 2012 ha firmato un documento sullo sviluppo e l’acquisto responsabile. L’impegno alla sostenibilità di Alko si dimostra anche nella sempre maggiore disponibilità sui suoi scaffali di prodotti biologici ed etici. Secondo i dati diffusi da UbiFrance, nel mese di ottobre 2013 la selezione Alko contava ben 235 vini, 22 birre e 27  superalcolici bio. Si tratta di un incremento dell’offerta in un anno del 58% per i vini, del 32% per le birre e del 238% per gli altri alcolici. Oltre che per il consumo casalingo i vini bio sono oggi in Finlandia particolarmente ricercati anche dell’horeca.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: alko, sostenibilità, UbiFrance e Vino bio. Area Geografica: Finlandia. Categorie News Corriere: Consumi e Sostenibilità.

Related posts

Commenta questo articolo

Top