In Corea del Sud piacciono i piccoli formati

Secondo i dati di Business France nel paese asiatico crescono le vendite di bevande alcoliche in bottiglie da 275 e 375 ml

Il mercato del vino in Corea del Sud è in crescita grazie soprattutto ai giovani consumatori cui piacciono gli spumanti e i vini del Nuovo Mondo (il buon prezzo del vino neozelandese, australiano e sudafricano su questo mercato ne favorisce le vendite, ne avevamo parlato qui); inoltre, come indicano i dati diffusi dall’ufficio di Business France (già UbiFrance) di Seul, nel paese asiatico sono sempre più richiesti alcolici in piccolo format.

Il marchio Meander, ad esempio, ha totalizzato, dal suo lancio nel novembre scorso, la vendita al dettaglio di circa 100mila bottigliette del suo mini-Moscato (275 ml), e vuole ora ampliare la distribuzione al settore dei bar e ristoranti.

Buoni risultati hanno avuto anche altri marchi; San Pedro Gao Negro  ha dichiarato una crescita a due cifre, grazie al formato da mezza bottiglia (375 ml), oltre che un incremento del 370% nel 2013 e del 254% nel 2014 delle vendite del suo spumante in bottiglia formato birra, da 275 ml.

Anche Absolute e Smirnoff, per quel che concerne la vodka e i RTD, stanno cavalcando questa tendenza.

 

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: 275ml, 375ml, Absolute, Business France, formati, Meander, San Pedro Gao Negro, Smirnoff e UbiFrance. Area Geografica: Corea del Sud. Categorie News Corriere: Consumi e Packaging.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top