Germania: i dati statistici aggiornati del settore vino

Secondo il Deutsches Weininstitut, la scarsa produzione 2013 ha penalizzato sia le esportazioni tedesche di vino che i consumi domestici dello scorso anno; la buona produzione 2014 ha tuttavia riequilibrato il mercato

Il Deutsches Weininstitut (DWI) ha rilasciato il documento “Deutscher Wein Statistik 2015-2016” contenente dati aggiornati sul comparto vitivinicolo della Germania e sul mercato dei vini tedeschi dell’anno 2014.

Eccone di seguito alcuni elementi chiave.

Il volume totale della vendemmia 2014 è stato di 9,2 milioni di ettolitri, quantità in linea con la media decennale e superiore del 9% totale dell’anno precedente.

La produzione 2014 è dunque in linea col mercato, sia in termini di quantità che di qualità e permetterà di arricchire parte delle scorte, diminuite in seguito produzione seguita alla scarsa vendemmia del 2013.

Anche le esportazioni di vino tedesco dello scorso anno hanno sofferto della scarsa vendemmia 2013, che non ha permesso di soddisfare appieno la domanda di vino tedesco da parte dei compratori esteri. Cumulate spedizioni per un volume di 1,2 milioni di ettolitri, in calo del 9,2% su quello dell’anno precede nella quantità e del 5,6% nel valore.

Il prezzo medio di vendita verso i mercati esteri si è tuttavia incrementato di 10 centesimi su quello dell’anno precedente, raggiungendo 2,68 €/l.

Gli Stati Uniti rimangono il primo mercato di esportazioni e prendono un quarto del fatturato totale verso l’estero dei vini tedeschi; secondo mercato per importanza sono i Paesi Bassi (share sul valore del 12%). In generale le esportazioni verso Gran Bretagna (terzo paese d’esportazione), Norvegia,Cina e Polonia hanno avuto un leggero incremento in volume.

Per quanto concerne il mercato interno, secondo i dati della società di ricerche di mercato GfK, sede di Norimberga, le vendite di vino in Germania sono diminuite diminuito lo scorso anno del 2,4% in volume e dell’1% in valore. Anche in questo caso secondo il DWI la produzione 2013 non è stata pienamente sufficiente a soddisfare la domanda del mercato. La quota dei vini tedeschi nelle vendite di vino in Germania si è tuttavia incrementata di un punto percentuale, raggiungendo il 45%; in questo modo i produttori tedeschi hanno mantenuto la loro posizione di leader nelle vendite domestiche, precedendo i francesi (15%), gli italiani (14%) e gli spagnoli (8%).

In totale le vendite di vino in Germania ammontano (sempre per il 2014) a 20,6 milioni di ettolitri e 8,9 miliardi di euro. I vini fermi valgono circa l’84% percento di queste vendite in volume e l’82% in valore; gli spumanti il 15,5% (volume) e il 17,9% (valore).

Il consumo procapite tedesco 2014 è stato di 20,7 litri per il vino fermo (compresi vermut e vini aromatici), cui si devono aggiungere altri 3,9 litri pro capite di spumante.

 

FEB

Sezione: Senza categoria. Tag: Deutsches Weininstitut e DWI. Area Geografica: Germania. Categorie News Corriere: Consumi, Mercati e Statistica.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top