Francia: +34% per i VSIG in cisterna

Crescita del commercio in volume ma anche in valore: +56% sugli ultimi due anni con i prezzi che guadagnano dieci euro per ettolitro

 

Il commercio di sfuso francese è stato caratterizzato tra 2011 e 2012 da un forte crescita, +34% sulla campagna precedente per un totale di 3,8 milioni di ettolitri, dei volumi di vini senza indicazione geografica (VSIG). La crescita di questa categoria è stata significativa anche rispetto al 2009-2010 (il 2010-2011 è stato caratterizzato da uno scarso raccolto): su quel periodo la crescita 2011-2012 è del 27%.

In valore la crescita del fatturato degli ultimi due anni peri i VSIG è stata del 56%: 213 milioni di euro rispetto ai 137 della campagna 2009-2010. Nel 2010 – 2011 il fatturato si era attestato a 151 milioni di euro.

Il prezzo medio dei VSIG sfusi è salito di 10 euro negli ultimi due anni passando da 45 a 55 euro per ettolitro; durante la scorsa stagione tuttavia i VSIG rossi hanno subito un calo del prezzo del 6% mentre i bianchi un forte aumento del 28%.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: vino sfuso e VISG. Categorie News Corriere: Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Top