Export Italia, aggiornamento aprile

Listini in ripresa per tutte le tipologie, con lo sfuso che ritorna a quota 80 centesimi al litro: non si vedeva dal settembre 2013

freccia-su.jpg

Tutto sommato positivo il mese di aprile sul fronte export. Il segmento bottiglia conferma il dato di forte recupero di marzo, a 354 milioni di euro, per volumi stabili, a un prezzo medio tornato a salire, a 3,30 euro al litro. E anche gli spumanti riprendono quota sui listini, riagganciando i 3,50 euro per litro, che non si vedevano da dicembre scorso, chiudendo a 69 milioni di euro di controvalore.

 

 

Sullo sfuso, confermata la ripresa segnalata a marzo, con le quotazioni medie attestate a 80 centesimi di euro, quota che non si è più toccata dal settembre del 2013. Chiusura a 33 milioni di euro, per volumi in linea con la media d’anno, attorno a 400.000 ettolitri.

 

 

Questa la situazione delle esportazioni di spumante per Paesi, dove si nota naturalmente l’effetto Prosecco, almeno sui primi due, Usa e UK.

 

E questa la situazione dell’export vini in bottiglia.

Sezione: Italia. Tag: aprile 2015, bottiglia, export, frizzanti, italia, prosecco, sfuso e spumanti. Area Geografica: Italia. Categorie News Corriere: Aziende, Consumi, Mercati e Statistica.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top