English & Welsh sparkling, un successo da 4 milioni di bottiglie

Vendite in crescita del 6%, ma nel Regno Unito lo spumante parla ancora italiano, con un mercato da 117 milioni di bottiglie nel 2018, secondo la WSTA

Nuovo primato delle vendite di spumante inglese e gallese nel Regno Unito, secondo i dati della WSTA: ben 4 milioni di bottiglie nel 2018, +6% vs 2017. Gli sparkling wine contano oggi per ben il 68% di tutta la produzione vinicola di Inghilterra e Galles, dove lo scorso anno la vendemmia è stata particolarmente generosa e di qualità, portando alla produzione record di 15,6 milioni di bottiglie (tra spumanti e vino fermo), quasi il triplo di quanto vinificato solo l’anno precedente, cioè 5,9 milioni di bottiglie.

Il principe del mercato degli spumanti nel Regno Unito è ancora il vino italiano, con 117 milioni di bottiglie vendute nel 2018 e con il Prosecco che non smette di fare da traino.

Le vendite di Champagne valgono 24 milioni di bottiglie cui si devono aggiungere altri 5 milioni di bottiglie di spumante francese, per un totale di 31 milioni di bottiglie.

Terzo fornitore di sparkling wine del Regno Unito è la Spagna, con 23 milioni di bottiglie vendute lo scorso anno (si tratta soprattutto di Cava).

È significativo che nel Regno Unito le vendite di spumante locale siano superiori alla somma di quelle degli sparkling wine importati da Australia, Germania e Stati Uniti.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: cava, ChampangeW, prosecco, sparkling, spumante e wsta. Area Geografica: Regno Unito. Categorie News Corriere: Consumi e Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top