Da Waitrose una private label di vini poco noti

La catena di supermercati britannica ha lanciato una linea di prodotti da vitigni sconosciuti a 8 consumatori britannici su 10

Secondo una ricerca di mercato promossa dai supermercati britannici Waitrose, e condotta dall’agenzia 72Point, su di una base statistica composta da 2000 rispondenti, l’85% dei consumatori britannici di vino conosce vitigni quali Chardonnay, Sauvignon Blanc e Cabernet Sauvignon, mentre sono completamente sconosciuti al 78% dei bevitori vitigni quali ad esempio il Cannonau o il portoghese Arinto. Lo stesso sondaggio suggerisce che il vino francese e quello italiano sono i più noti tra consumatori, ma anche che, se ben il 68% ha provato vino francese, solo l’11% ha bevuto vino sardo. Francia e Spagna sono le destinazioni più popolari tra i consumatori intervistati: il 45% di afferma di aver provato vino locale in occasione di un viaggio in questi paesi; il 35% ha bevuto vino italiano in Italia; solo 1 su 4 ha invece bevuto vino tedesco o portoghese durante un viaggio in Germania o Portogallo.

Da ciò l’idea di lanciare una nuova linea di prodotti private label, chiamata “W”, fatta di vino prodotto proprio da 9 dei vitigni meno conosciuti dai consumatori, allo scopo di spingere i clienti a provare vini a loro sconosciuti. La gamma, che sarà presto disponibile sugli scaffali di Waitose, è composta da quattro rossi, tra cui un Cannonau, un rosato, tre bianchi e uno sparkling da Pecorino.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: 72Point, Arinto, Cannonau, Pecorino, private label, vitigni e waitrose. Area Geografica: Regno Unito. Categorie News Corriere: Aziende, Consumi e Marketing.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top