Consumatori di vino in Italia, sempre più saltuari e anziani

Totale non quotidiani a 14,9 milioni di persone nel 2015, 1 milione in più rispetto al 2014. Stabili invece i regolari, a 13,5 milioni, ma sempre meno giovani e sempre più anziani. Totale consumatori al 52% della popolazione

consumatori.jpg

Nel 2015 il numero dei consumatori di vino in Italia ha registrato un piccolo aumento: 28,4 milioni di persone, pari al 52% della popolazione. A decretare la crescita, però, sono i consumatori di vino non quotidiani, passati in un anno a 14,9 milioni di persone (+900.000 circa sul 2014), mentre restano stabili a 13,5 milioni coloro che si definiscono consumatori quotidiani.

 

Come si vede dal grafico, tra i consumatori abituali e quotidiani, restano stabili coloro che hanno un consumo cosiddetto non raccomandabile (sopra il mezzo litro di vino al giorno), mentre la crescita di chi consuma 1-2 bicchieri al giorno (+200.000 unità) è pari alla decrescita di coloro che consumano più di 2 bicchieri ma comunque sotto il mezzo litro.

 

 

Tra i consumatori quotidiani, il grosso è costituito ancora da ultra 65enni (35% del totale), con tendenza all’aumento negli ultimi anni. In crescita anche la fascia 45-54 anni, che nel 2015 ha superato i 55-64enni, in tendenza negativa, così come le fasce più giovani.

Fonte: elaborazioni Corriere Vinicolo su dati Istat

Sezione: Italia. Tag: consumatori, consumi, italia, quotidiani, saltuari e vino. Area Geografica: Italia. Categorie News Corriere: Consumi, Statistica e Vino e salute.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top