Constellation lascerà alcuni marchi low end

In programma la cessione o la dismissione delle etichette che vendono al dettaglio a meno di 11 dollari per bottiglia, così da puntare sui “power brand”. Rimane nel portafoglio Woodbridge

Constellation Brands potrebbe presto cedere o dismettere una consistente fetta dei suoi marchi, quelli low end, cioè di fascia bassa, che contano oggi per circa il 40% di tutto il patrimonio. L’ha dichiarato nei giorni scorsi a Wine Enthusiast, David Klein, Chief Financial Officer del gruppo, in occasione del’evento B2B Consumer Analyst Group of New York (CAGNY) Conference. L’attuale strategia di Constellation sarebbe, infatti, quella di puntare sempre di più sui “power brands”, i marchi che vendono al dettaglio a un prezzo superiore agli 11 dollari per bottiglia. Dalla taglio si salverà però, senza dubbio, Woodbridge by Robert Mondavi, l’etichetta californiana tra le più forti nelle vendite di tutto il portafoglio di Constellation.

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: CAGNY, Constellation Brand, David Klein e wine enthusiast. Area Geografica: Mondo e USA. Categorie News Corriere: Aziende.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top