Cina primo mercato del vino cileno

L’export 2017 è cresciuto del 30% sul periodo precedente fino a totalizzare 254 milioni di dollari secondo Wine of Chile. Europa (tutti i paesi insieme) ancora per poco davanti all’Asia

Le spedizioni di vino cileno alla volta della Cina hanno totalizzato lo scorso anno il valore di 254 milioni di dollari, ben il 30% del fatturato 2016 (dati Wine of Chile riportati dal quotidiano cinese Xinhuanet). La Cina è dunque per il secondo anno consecutivo il primo Paese di destinazione del vino cileno. Con ogni probabilità questo mercato è stato sostenuto dal trattato di libero scambio in atto tra i due paesi e per cui nel dicembre 2016 è stata annunciata una prossima revisione (ne avevamo parlato qui). Se si suddividono però le esportazioni per continente di destinazione (leggiamo ora i dati disponibili sul portale statistico del vino cileno Intelvid) l’Europa rimane, ancora per un pelo, la destinazione più importante a livello di fatturato, 664,2 milioni di dollari (33,02%), seguita a ruota dall’Asia, 638,6 milioni di dollari (31,75%). Seguono il Nord America con 378,4 milioni di dollari (18,81%), Sud America 272,9 milioni di dollari (13,57%), Africa 42,8 milioni di dollari (2,13%) e Oceania 6,4 milioni di dollari (0,33%).

FEB

Sezione: Dai Mercati. Tag: export, Intelvid e wines of chile. Area Geografica: Cile, Cina e Sud America. Categorie News Corriere: Mercati.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top