Certificazione biologica per i vini Coffele

L’azienda sarà il primo produttore della zona del Soave Doc Classico a poter inserire l’Eurofoglia in etichetta

Coffele panoramica vigneti

A partire dalla vendemmia 2014 i vini prodotti da Coffele (Soave Classico, “Cà Visco” Soave Classico, “Alzari” Soave Classico, “Nuj” IGT Veneto Rosso e “Le Sponde” Recioto di Soave Docg Classico) potranno recare in etichetta la qualifica “biologico” accompagnata dall’Eurofoglia, il logo europeo che contraddistingue tutti i prodotti biologici secondo quanto previsto dalla normativa, in particolare dal Regolamento CE n. 834/2007, 889/2008 e 203/2012 che introducono le norme per la produzione di vino biologico.

Coffele sarà quindi la prima azienda produttrice della zona del Soave Doc Classico a essere certificata per la produzione biologica, con un importante riconoscimento del suo impegno ventennale nella conversione dei propri terreni al metodo biologico.

La sensibilità di Coffele per una produzione biologica ha radici lontane: risale infatti all’ingresso in azienda di Alberto Coffele, che fin da subito ha voluto iniziare ad introdurre metodi di coltivazione che fossero più rispettosi dell’ambiente e della salute dei consumatori.
L’abbandono della tecnica del diserbo, la scelta di non utilizzare prodotti sistemici per evitarne la permanenza nel prodotto finito, l’utilizzo dei lombrichi per la creazione di humus e compost prodotto in azienda per la concimazione dei terreni sono solo alcune delle tecniche utilizzate con convinzione già da molti anni dall’azienda, e che hanno reso il processo di conversione richiesto dal disciplinare di certificazione meno gravoso.

 

 

Sezione: Dalle Aziende. Tag: coffele, soave e Vino bio. Area Geografica: Italia e Veneto. Categorie News Corriere: Aziende e Biologico.

Related posts

Commenta questo articolo

Commenta questo articolo con Facebook

Top